LaPresse/Gian Mattia D'Alberto

Le sensazioni e il bilancio del 2016 di Gregorio Paltrinieri, premiato Uomo dell’anno ai Gazzetta Sports Awards

Sono stati assegnati ieri sera i Gazzetta Sports Awards. Tantissimi i campioni presenti ieri sera a Milano per il grande evento che ha visto tanti atleti italiani premiati per le loro incredibili gesta in questo 2016 ricco di emozioni.

Paltrinieri Uomo dell’anno, Tania Cagnotto Donna dell’anno, Claudio Ranieri Allenatore dell’anno, Gianluigi Donnarumma Rivelazione dell’anno, Italvolley maschile Squadra dell’anno, Niccolò Campriani Performance dell’anno, Tamara Lunger Gentleman dell’anno, Bebe Vio Paralimpico dell’anno: questi i premi assegnati ieri, senza tralasciare Alberto Tomba e Federica Pellegrini premiati come leggende.

LaPresse/Piero Cruciatti
LaPresse/Piero Cruciatti

Un anno ricco di emozioni per Gregorio Paltrinieri: “è stato un anno incredibile, pienissimo di gare ed emozioni, di cose molto belle che mi sono successe, s’è moltiplicato tutto per 10. Ansia, aspettative, sicurezze, dubbi, paure: ho provato di tutto, è stato fantastico vivere queste emozioni contrastanti anche dal punto di vista umano. Un giorno ti senti bene, in altri ti fai prendere dallo sconforto ma è andato tutto come volevo. Ho vinto tutto“, ha raccontato il nuotatore azzurro come riportato da La Gazzetta dello Sport. “Sono riuscito a mantenermi ai livelli più alti in tutte le gare, credo di essere ora il più forte. E poi non ho mai vinto per caso, a me piace combattere“, ha aggiunto il campione olimpico dei 1500sl.

Dopo l’argento ai Mondiali in vasca corta di Windsor adesso Greg deve pensare ai Mondiali di Budapest e all’esordio in acque libere: “voglio provare le acque libere, ci penso da tempo, poi mi piacerebbe un’esperienza all’estero magari per più di un mese: quella in Australia nel 2014 ha funzionato. perché no, tornare ad allenarmi con Horton a Melbourne?“. “E’ proprio bella questa sensazione, ho lottato tanto per essere il migliore, ora voglio rimanerci, e saranno tutti astuti contro di me, faranno di tutto pur di battermi. Ma io sarò tutte le volte sempre più combattivo che mai“, ha concluso.