Nuoto-Assoluti di Riccione: Silvia Di Pietro si prende i 50 farfalla, a Detti i 200 sl

Continuano le gare ai campionati assoluti di Riccione, non deludono i campioni azzurri: Di Pietro e Detti super sulle loro distanze

Seconda giornata e terza sessione dei campionati assoluti invernali open in vasca olimpica, in programma sino a sabato allo Stadio del Nuoto di Riccione. Ancora in evidenza Nicolò Martinenghi che vince i 100 rana in 59″89, nuovo record europeo juniores che migliora l’1’00″04 fissato dalla Len e l’1’00″34 che nuoto’ lo scorso 10 luglio agli Europei giovanili di Hodmezovasarhely, in Ungheria.

Gian Mattia D'Alberto / LaPresse
Gian Mattia D’Alberto / LaPresse

Sono felicissimo – dice Martineghi che venerdì ha stabilito il record del mondo juniores nei 50 rana – perchè ho lavorato tanto per arrivare a questi livelli“. Vicino a lui Scozzoli (Esercito/Imola Nuoto) terzo all’arrivo in 1’01″32, in mezzo Andrea Toniato (Fiamme Gialle/Team Veneto) con 1’01″07. Successo della primatista italiana Silvia Di Pietro (Forestale/CC Aniene) nei 50 farfalla con 26″20 mentre Gabriele Detti (Esercito/SMGM Team Lombardia) si impone nei 200 stile libero in 1’48″73. Titolo dei 50 rana a Martina Carraro (NC Azzurra 91) in 31″01. Doppietta di Stefania Pirozzi (Fiamme Oro/CC Napoli) che in apertura si aggiudica i 400 stile libero in 4’12″29 (seconda prestazione personale di sempre) e successivamente i 400 misti in 4’43″28. Piero Codia (Esercito/CC Aniene) con 52″19 sul gradino più alto del podio nei 100 farfalla. Le staffette concludono il programma della terza sessione. Nella 4×100 stile libero si impongono le ragazze dell’Esercito in 3’42″26. Nella 4×100 mista successo dei ragazzi delle Fiamme Oro in 3’38″68. (ITALPRESS)