LaPresse/REUTERS

Intervistato da Speedweek.com, Petrucci ha confessato quanto sia difficile per un pilota italiano il confronto con Valentino Rossi

Una stagione partita benissimo ma poi arenatasi per colpa degli infortuni, ben due, subiti entrambi alla mano. Per Danilo Petrucci non sarà un 2016 da ricordare, per questo motivo il pilota del team Pramac è già concentrato al 2017, quando sarà chiamato ad un pronto riscatto.

LaPresse/Alessandro La Rocca
LaPresse/Alessandro La Rocca

Intervistato da Speedweek.com, il pilota di Terni non ha analizzato solo l’annata che lo aspetta, ma ha anche confessato quanto sia difficile per un rider italiano reggere il confronto con Valentino Rossi. “Lui è una leggenda, quindi ha un sacco di fan, non solo in Italia ma in tutto il mondo. Questa è una vergogna per gli altri piloti italiani, perché le loro prestazioni degenerano rapidamente in secondo piano. Tutti amano solo Valentino. Se sei abbastanza veloce, si può anche essere un eroe per alcuni fan per questo motivo voglio essere più veloce e più vicino possibile a Valentino. Le nostre carriere sono molto diverse, non vincerò nove titoli, intanto comincio con una vittoria, poi si vedrà”.