LaPresse/Daniele Badolato

Locatelli festeggia il suo primo trofeo con il Milan, Sconcerti chiede ai rossoneri di togliere un pizzico di responsabilità al ragazzo

LaPresse/REUTERS
LaPresse/REUTERS

Milan, gioia Locatelli – La gioia incontenibile per il primo trofeo della sua carriera conquistato, lacrime e abbraccio proprio in mezzo ai tifosi in curva. Locatelli piange di felicità, proprio come successo in passato dopo il gol al Sassuolo. Ieri il giovanissimo centrocampista classe 1998 non è stato tra i migliori in campo (sufficienza più che piena, comunque) e Mario Sconcerti, noto opinionista Rai, ha analizzato così il momento del centrocampista: “Sbaglia alcuni passaggi facili e ne tenta altri difficili. Ma se prendi un giocatore di quell’età e gli impedisci di fare le cose più complesse, e ne limiti la crescita. Il vero limite di Locatelli è che non riesce a prendere in mano il Milan, avrebbe bisogno di meno responsabilità”.