Foto LaPresse - Gerardo

Legrottaglie commenta le bruttissime parole di Lulic su Rudiger e manda un consiglio al giocatore della Lazio: “si compri una cintura e rifletta”

LaPresse/Alfredo Falcone
LaPresse/Alfredo Falcone

Lulic, parla Legrottaglie – Ha voluto dire la sua, con la consueta umiltà che lo ha sempre contraddistinto. Nicola Legrottaglie si rivolge a Lulic e alla sua infelice frase razzista rivolta a Rudiger in diretta televisiva: “a Stoccarda vendeva calzini e cinture”. Pessima sì, inutile aggiungere altro. “Da giocatore, in campo, ho dato e preso botte da Ronaldo, Ibrahimovic, Totti e altri grandi campioni, che erano tali anche perché a fine partita lasciavano sul terreno di gioco l’agonismo sportivo, chiuso nel passato con una stretta di mano. Il valore che diamo all’avversario dà la misura del nostro. Se lo screditiamo, ci dimostriamo piccoli quanto certe offese. Fossi in Lulic, poi, una cintura me la comprerei, riflettendo su quanto possa insegnarci: La cintura si stringe alla vita. E così dovremmo fare con il rispetto”.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE