Lapresse/Reuters

Intervistato da Marca, Daniel Ricciardo ha sottolineato che a parità di macchina batterebbe Lewis Hamilton

Il terzo posto adesso non gli basta più, in vista del 2017 Daniel Ricciardo vuole alzare l’asticella. Le novità regolamentari previste per la prossima stagione potrebbero sparigliare le carte in tavola, permettendo agli inseguitori di raggiungere la Mercedes e metterle i bastoni tra le ruote nella lotta al Mondiale.

LaPresse/REUTERS
LaPresse/REUTERS

Il pilota australiano è convinto dei suoi mezzi e, intervistato da Marca, sottolinea che batterebbe Hamilton anche a parità di monoposto: “certo che posso batterlo! Mi è stato chiesto più volte chi vorrei avere come compagno di squadra e io rispondo sempre Hamilton. Certo, so che è forte e che quindi ci sarebbe una buona battaglia tra di noi. Ma ho abbastanza fiducia in me stesso e penso che posso vincere. Lewis non ha mai avuto una brutta parola per me, è sempre stato gentile. Ci sono alcuni giorni in cui parliamo senza problemi e altri in cui appare chiuso. Ho fatto amicizia quest’anno con alcune persone, ma non siamo in Formula 1 per questo. Quindi non mi aspetto che un giorno mi chiami per parlare, e sono sicuro che lui la pensi allo stesso modo“.