LaPresse/Photo4

Il team principal della Red Bull si è detto soddisfatto della collaborazione con la Renault

Dopo le incomprensioni dello scorso anno, la collaborazione tra Renault e Red Bull continuerà. Tutto risolto infatti tra le due scuderie che, nel 2017, avranno gli stessi propulsori.

LaPresse/Photo4
LaPresse/Photo4

Una decisione accolta con molta soddisfazione da Chris Horner, che ha sottolineato l’importanza per la Renault di avere un riferimento come la Red Bull. “Abbiamo avuto la garanzia di assoluta parità, perché per loro è importante avere un punto di riferimento su cui valutare i loro progressi” ha detto Horner. “Loro sono ancora in una fase di costruzione e con noi avranno subito un riferimento su cosa è in grado di fare il loro propulsore. Le difficoltà che abbiamo avuto l’anno scorso, sono servite a dare vita ad un cambiamento positivo e nel corso di quest’anno abbiamo cominciato a vederne i vantaggi. E per quanto riguarda il loro team, penso che possiamo essere un punto di riferimento importante per loro“.