LaPresse/Alfredo Falcone

L’attaccante bosniaco della Roma Edin Dzeko lancia la formazione giallorossa nella corsa alla Juventus e confessa: “del calcio italiano non avevo capito nulla”

LaPresse/Alfredo Falcone
LaPresse/Alfredo Falcone

Roma, carica Dzeko – Edin Dzeko is… back. Ricordate l’attaccante goffo e impacciato che lo scorso anno falliva occasioni da rete clamorose? Ecco, dimenticatelo. Perché il bosniaco, quest’anno, è tornato a fare quello che ha sempre fatto in carriera: gol. Tanti, tantissimi. Già tredici in stagione. “Cosa non avevo capito del calcio italiano? Tutto, forse. Le difese erano molto compatte, ora penso di averlo capito e spero di continuare così. Il mister mi dà delle indicazioni, mi sprona a fare meglio: mi manca un po’ di cattiveria, ma sono nato così, devo concentrarmi in tutte le occasioni che mi si presentano e sfruttarle”, le parole dell’attaccante della Roma

LaPresse/Alfredo Falcone
LaPresse/Alfredo Falcone

Roma, carica Dzeko – Dzeko che, ai microfoni di Sky Sport, tiene le porte aperte al campionato lanciando di fatto la sfida alla Juventus per lo Scudetto: “noi giochiamo per i tifosi e quando vediamo il nostro stadio vuoto e poi andiamo allo Juventus Stadium e lo troviamo pieno, per noi è difficile. La Juventus è forte, ma tutto è possibile. Nulla è finito. Roma? Ho sempre creduto di potermi affermare. Cosa chiedo al 2017? La fine delle guerre”.