LaPresse/ Fabio Ferrari

Il ciclista della Bahrain Merida e vincitore del Giro d’Italia 2016, Vincenzo Nibali spiega che le speranze sono le ultime a morire

LaPresse/Fabio Ferrari
LaPresse/Fabio Ferrari

Il capitano della Bahrain Merida Vincenzo Nibali è tra i finalisti della Performance dell’Anno dei Gazzetta Sport Awards. Il ciclista in questa stagione che si è conclusa malamente alle Olimpiadi di Rio, ha dimostrato il suo valore ribaltando alla penultima tappa la classifica generale al Giro d’Italia e conquistando l’ambita Maglia Rosa che trionfalmente ha indossato a Milano.

In questa stagione il messinese ha capito che non bisogna mai arrendersi e che le speranze sono sempre le ultime a morire. “Non arrendersi mai. Anche se il più delle volte una rimonta così non riesce. Perché magari invece una volta ce la fai. Una speranza di riuscire a fare qualche cosa di buono l’ho sempre conservata dentro di me – dichiara Nibali come riportato da Spaziociclismo -. E poi ci sono riuscito davvero, ribaltando tutto nelle ultime due tappe dure per vincere la seconda maglia rosa. Penso che sia stato questo ad affascinare il pubblico“.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE