LaPresse/Belen Sivori

Vincenzo Nibali, ciclista della Bahrain Merida cambia i programmi per poter vincere il suo terzo Giro d’Italia

LaPresse/Belen Sivori
LaPresse/Belen Sivori

Vincenzo Nibali è il capitano della neo squadra Bahrain Merida. Il ciclista ex Astana ha accettato la sfida del sultano e si è subito messo a lavoro per continuare a vincere in sella ad un’altra bici. Durante il ritiro in Croazia, Nibali ha potuto conoscere il roster della squadra araba allestita in maniera precisa e meticolosa da Brent Copeland. ‘Lo Squalo’ ha cambiato i suoi programmi per la stagione 2017 per preparare al meglio il suo grande obiettivo: il Giro d’Italia.

Cambierò i programmi: niente Liegi Bastogne Liegi e Giro del Trentino ma il Giro della Croazia, poi dieci giorni in altura al Teide e via con il Giro. Servirà partire forte, le tre tappe in Sardegna sono insidiose e alla quinta frazione c’è il “mio” Etna“, ha dichiarato Nibali come riportato da il Messaggero Veneto.

aru e nibali dueIl 2017 sarà anche l’anno delle grandi sfide: Froome contro Quintana e Nibali contro Aru. La sfida ‘isolana’ si accenderà subito al Giro d’Italia che parte dalla Sardegna (regione nativa di Fabio Aru) per poi giungere in Sicilia (regione nativa di Vincenzo Nibali). In molti si aspettano che questa rivalità dia spettacolo: “è vero, saremo avversari in corsa perché ora in team diversi, ma Fabio Aru è stato sempre un compagno leale – prosegue – E io lo sono stato con lui. Al Tour dovevo correre in appoggio per lui è così ho fatto, Fabio aveva promesso di aiutarmi alle Olimpiadi e, nonostante il risultato non sia stato buono per me, lo ha fatto alla perfezione”.

nibaliIn questa stagione Nibali ha vinto alla penultima tappa il suo secondo Giro d’Italia, ma purtroppo per il ciclista a rovinare un anno perfetto è stata la caduta alle Olimpiadi di Rio 2016 che lo ha privato di una medaglia sicura che probabilmente non potrà mai vincere: “è andata così, devo guardare avanti, ma adesso una cosa a cinque mesi di distanza la posso dire: pur di non cadere avrei firmato per una medaglia d’argento o di bronzo. Ho 32 anni, non so se potrò conquistare ancora una medaglia olimpica…”, conclude.