Lapresse/Jonathan Moscrop

Luciano Moggi non si arrende davanti alla radiazione per i fatti di Calciopoli: l’ex dg della Juventus ha presentato ricorso al Tar

Daniele Badolato / LaPresse
Daniele Badolato / LaPresse

Calciopoli, Moggi non si arrende – Uno scandalo che ha cambiato per sempre il nostro calcio. Era l’estate del 2006, Calciopoli veniva a galla portando con sé tutti (o quasi) i mali del nostro calcio. Penalizzazioni per Milan, Lazio e Fiorentina (e non solo), con la Juventus retrocessa in Serie B. Secondo i magistrati dell’epoca la grande mente del sistema denominato appunto Calciopoli era Luciano Moggi, ex direttore generale bianconero: per lui la pena maggiore, radiazione dal mondo del calcio.

moggi morattiCalciopoli, Moggi non si arrende – A distanza di dieci anni da quella terribile estate, Luciano Moggi ancora non si arrende. Dopo essersi sempre proclamato innocente, l’ex direttore generale della Juventus continua nella sua battaglia legale: come riportato da CalcioMercato.com, infatti, gli avvocati di Luciano Moggi, Federico Tedeschini ed Enrico Lubrano, hanno depositato oggi in Consiglio di Stato l’appello contro la sentenza del Tar del Lazio che ha declinato la giurisdizione con riferimento al ricorso con cui l’ex direttore generale della Juventus chiedeva l’annullamento della radiazione decisa nei suoi confronti dalla giustizia sportiva dopo lo scandalo di Calciopoli. L’ultima (disperata) mossa di Moggi…