La Principe Boxing Events e la Opi Since 82 organizzano una manifestazione di cinque incontri al Teatro Principe

Torna la boxe al teatro Principe di Milano: venerdì 16 dicembre, la Principe Boxing Events e la Opi Since 82 organizzeranno una manifestazione comprendente cinque incontri professionistici, quattro sulla distanza delle sei riprese e uno di quattro riprese. In apertura, quattro combattimenti fra dilettanti sulla distanza delle tre riprese. Per l’evento è stato scelto il titolo “Tomorrow’s Champions” per dare visibilità a dei giovani pugili come il diciannovenne peso medio Samuel Nmomah (di origine nigeriana, ma residente in Italia da nove anni), il ventiduenne peso superpiuma Giuseppe Carafa (che è campione italiano dei neo-pro ed ha un record di 5 vittorie e un pari) ed il ventitreenne Maxim Prodan (un beniamino del pubblico milanese che ha vinto prima del limite i sette incontri sostenuti proprio sul ring di Viale Bligny 52).

Maxim Prodan (Opi Gym, team Cherchi) sfiderà Nerdjn Fejzovic (Bosnia, team Popovic). Il debuttante Samuel Nmomah (Opi Gym, team Cherchi) affronterà Sladjan Dragisic (Serbia, team Popovic), mentre Giuseppe Carafa (team Cherchi) se la vedrà con Glauco Cappella (team Paciucci). Un’altra sfida tutta italiana è quella tra i pesi welter Edoardo Del Vecchio (Forza e Coraggio, team Brognara) e Davide Calì (Bulli e Pupe, team Loreni). Il quinto combattimento professionistico sarà tra i pesi medi Tomas Berulashvili (Fit Square, team Brognara) e Constantin Pancrat (Boxe Parma, team Zennoni). Due anni fa la riapertura del teatro alle manifestazioni pugilistiche. Dal 5 dicembre 2014 – data del primo evento – il teatro Principe ha ospitato 15 manifestazioni di pugilato professionistico: 14 organizzate dalla Principe Boxing Events ed una in collaborazione con il Royal Boxing Team Milano.

“Sono stati due anni molto soddisfacenti – commenta il presidente PBE Alessandro Cherchi – perché abbiamo riacceso nei milanesi la passione per la nobile arte. Il nostro prossimo obiettivo è far crescere dei giovani pugili permettendo loro di avvalersi dei nostri impianti (come il teatro Principe e la palestra Opi Gym) e dell’esperienza della mia famiglia. Vogliamo costruire dei campioni in grado di avere una lunga carriera e di vincere titoli importanti. E’ un primo passo per ridare slancio alla boxe milanese e nazionale”.

Venerdì 16 dicembre, per quanto riguarda la parte dilettantistica, salirà sul ring Joshua Nmomah (elite, peso medio nonché gemello di Samuel), che combatte per la Boxe Novara. Inoltre, i tre pugili della Opi Gym Andrea Sito (elite, peso leggero), Riccardo Nasser (elite, peso welter) e Andrea Curci (senior, superwelter).