Atletica: tutto pronto a Chia per gli Europei di Cross

Chia si prepara ad ospitare gli Europei di Cross: tutte le sfide under 20

Fervono i preparativi sui prati di Chia. Ultimi ritocchi al percorso che domenica 11 dicembre ospiterà le sfide della 23esima edizione degli SPAR Campionati Europei di corsa campestre. 498 atleti di 33 Paesi si daranno battaglia per i 12 titoli in palio (6 individuali e 6 a squadre) con i 36 azzurri che già da sabato scorso hanno iniziato a raggiungere questa suggestiva località sulla costa meridionale della Sardegna, ad un’ora da Cagliari. Il training camp dell’Italia Team prevede già nella giornata odierna una ricognizione del tracciato che si sviluppa nel cuore di un’oasi naturalistica sullo sfondo di una laguna frequentata da fenicotteri rosa. Ad accogliere i nostri portacolori, la pioggia e 17 gradi di temperatura, ma in base ai primi riscontri il fondo del circuito, un misto di terra e erba, sembra mantenersi compatto. Oggi intanto iniziamo la presentazione, gara per gara, a partire dagli under 20.

Con il bicampione europeo junior Yeman Crippa passato di categoria (sarà al via tra gli under 23), il ruolo di leader degli azzurrini spetta a Yohanes Chiappinelli. L’oro europeo U20 dei 3000 siepi – quest’anno quinto con record italiano migliorato 8:32.66 ai Mondiali U20 di Bydgoszcz – all’EuroCross vanta un quinto posto individuale nel 2014. Assente il campione europeo junior dei 10.000 metri Pietro Riva, messo fuori gioco da una fascite plantare, quella attesa al via è una formazione che è sempre più lo specchio del nuovo volto del Paese. Come Chiappinelli, infatti, anche Ademe Cuneo è nato in Etiopia, ma è stato adottato da una famiglia italiana. Mustafà Belghiti e Ahmed Ouhda hanno origini marocchine, Jacopo De Marchi è un ragazzo di Cervignano del Friuli (UD), mentre Sergiy Polikarpenko arriva da Zaporozhye in Ucraina – la città dell’indimenticabile campione dell’alto Vladimir Yashchenko – e suo padre Volodymyr è stato un triatleta che ha all’attivo tre partecipazioni olimpiche e un bronzo europeo.  Al femminile spicca, invece, la presenza del bronzo mondiale under 18 degli 800 metri Marta Zenoni e della veneta Francesca Tommasi.