L’Italia del golf femminile sale al quarto posto al Toyota Junior Golf World Cup. Sempre in testa il Giappone con Spagna e Usa a ridosso

L’Italia (Angelica Moresco 68 70, Emilie Alba Paltrinieri 77 72, Alessia Nobilio 78 69) è salita dal sesto posto al quarto posto con 284 colpi (145 139, -4) nella gara femminile della Toyota Junior Golf World Cup, che si sta disputando sul percorso del Chukyo Golf Club’s Ishino Course (par 72) a Toyota-shi in Giappone. Sono rimaste al comando con 279 (135 144, -9) le campionesse uscenti del Giappone (Riri Sadoyama 67 71, Mone Inami 68 75, Hina Arakaki 73 73), che precedono di un colpo la Spagna e gli Stati Uniti (280, -8). Al quinto posto con 286 (-2) l’Argentina, al sesto con 287 (-1) la Corea e al settimo con 290 (+2) il Sudafrica.

Nella graduatoria individuale Angelica Moresco si è portata dalla terza alla seconda posizione con 138 (-6), alla pari con la nipponica Riri Sadoyama e la coppia rende tre colpi all’americana Kristen Gillman (135 – 66 69, -9), che ha consolidato la sua posizione di leader. Quarte con 141 (-3) le spagnole Ana Pelaez e Maria Parra e seste con 143 (-1) la sudafricana Ivanna Samu e la giapponese Mone Inami. Al 15° posto con 147 (+3) Alessia Nobilio e al 20° con 149 (+5) Emilie Alba Paltrinieri. Accompagnano le azzurre il capitano Giovanni Bartoli e l’allenatore Luigi Zappa.