L’allenatore dei grigi ha sottolineato la grandissima prestazione dei suoi ragazzi, fissando anche gli obiettivi per il futuro

Una gioia attesa da ben 56 anni, questo il tempo che è passato dall’ultima volta in cui l’Alessandria si è qualificata per gli ottavi di Coppa Italia. L’impresa si è compiuta ieri, quando i ragazzi di Gregucci hanno steso il Palermo a domicilio con una spettacolare prestazione.

alessandria L’allenatore dei ‘grigi’, tuttavia, non si mostra tanto incredulo di quanto successo, infatti ai microfoni di Sky Sport 24 commenta: “prima della gara avevo dichiarato che avevamo il 50% di possibilità di passare il turno e lo pensavo veramente. Le partite iniziano 0-0, certo c’erano due categorie di differenza, ma bisogna dimostrarlo sul campo. E’ stata una serata bella importante una buona partita abbiamo letto bene le situazioni, in campo i ragazzi sono stati straordinari, ci sono da sottolineare anche i meriti dell’allenatore che mi ha preceduto, Peppe Scienza e il suo staff, perchè se sono andato alla Favorita a fare una buona partita è anche merito loro”.

LaPresse/Davide Anastasi
LaPresse/Davide Anastasi

Poi Gregucci torna ad analizzare il match del Barbera: “abbiamo avuto un ottimo approccio alla gara, abbiamo letto bene la partita, poi il doppio vantaggio e l’espulsione di Vazquez hanno aumentato la nostra autostima. Battere una squadra di categoria superiore in FA Cup succede spesso, è la magia del calcio. Io sono convinto che il Palermo riuscirà a tirarsi fuori da questa situazione, il calcio lì lo sanno fare, non dimentichiamo che nel 2006 hanno dato all’Italia gente come Zaccardo, Barzagli e Toni“. Infine Gregucci fissa gli obiettivi futuri dell’Alessandria: “Manchiamo da 40 anni in serie B, proviamo a tornarci quest’anno, vogliamo fare un campionato importante poi vedremo se riusciremo a far felici i tifosi e l’intera città“.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE