‘La Juventus affronta ogni impegno alla morte, come fosse l’ultima spiaggia. L’Atalanta deve avere la stessa mentalita”’. Alla vigilia della trasferta di Marassi, contro la Sampdoria, Stefano Colantuono tiene sul pezzo i suoi, invitandoli a evitare cali di concentrazione. L’imperativo e’ dimenticare il Napoli: ‘‘La Sampdoria non sta attraversando un bel momento e avra’ tutta la pressione addosso, ma noi se siamo una squadra matura dobbiamo metterci alle spalle la partita di mercoledi”’. I bergamaschi sono chiamati a confermare il trend positivo contro una diretta concorrente: ‘‘La crescita si vede da sfide come questa, perche’ l’avversario fa il nostro stesso tipo di campionato – argomenta il tecnico nerazzurro –. Col Napoli ero sicuro della prestazione ma non del risultato: era una gara a se stante, se vogliamo crescere dobbiamo giocare sempre come se avessimo l’acqua alla gola”. Circa le lamentele dell’avversario di turno in tema di direzioni arbitrali, Colantuono taglia corto: ”Pur rispettando il pensiero di Garrone, credo che le partite si giochino sul campo”