Murray si opera all’anca, la sua carriera può continuare: “spero che questa placca metallica sarà la fine del mio dolore” [FOTO]

/

Andy Murray si è operato all’anca. Il tennista britannico ha una placca metallica che dovrebbe porre fine ai suoi dolori ed allungargli la carriera

Prima che iniziassero gli Australian Open, Andy Murray aveva scioccato il mondo del tennis con la notizia del suo possibile ritiro entro Wimbledon. Il tennista britannico ha spiegato di soffrire, da diversi mesi, di un problema all’anca che gli impedisce non solo di allenarsi e giocare al meglio, ma nè limita fortemente i movimenti a causa del dolore. Problema che non ha trovato soluzione con vari tipi di terapie ed ha reso l’operazione l’unica opzione percorribile. L’intervento chirurgico avrebbe potuto avere però un duplice effetto: alleviare il dolore di Murray ma stroncargli anche la carriera. Motivo per il quale lo scozzese avrebbe preferito non operarsi, arrivare fino a Wimbledon con vari tipi di terapia legate alla gestione del dolore e poi ritirarsi di fronte al pubblico britannico.

Dopo gli Australian Open, l’affetto del pubblico e dei colleghi e la ferrea volontà di non darsi per vinto, Murray ha deciso invece di sottoporsi ad un intervento chirugico all’anca, per farsi inserire una particolare placca di metallo, ascoltando il consiglio che ha salvato la carriera di Bob Bryan, facendolo tornare come nuovo. Non è ancora chiaro se Murray possa tornare al top, ma sui social il 3 volte campione di Wimbledon ha mostrato grande fiducia nell’intervento che dovrebbe porre fine al suo dolore e, si spera, non alla sua carriera: mi sono sottoposto a un intervento chirurgico di ricostruzione dell’anca a Londra ieri mattina… mi sento un pò ‘malconcio e contuso ora ma spero che questa sarà la fine del mio dolore all’anca“.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery