Baton Twirling – Iniziati a Lignano Sabbiadoro gli Europei 2019

  • MMMI

    MMMI

  • MMMI

    MMMI

  • MMMI

    MMMI

  • MMMI

    MMMI

/

A Lignano Sabbiadoro gli Europei di Baton Twirling 2019

Gli European Championship Baton Twirling N.B.T.A. EUROPE 2019 sono iniziati a Lignano Sabbiadoro (UD) con la grande parata d’apertura e tutti i team partecipanti a sfilare entrando al Palabellaitalia tra gli applausi del pubblico. I Campionati Europei di Baton Twirling nelle discipline individuali, di coppia e di squadra dureranno sino a Pasqua, portando in Friuli Venezia Giulia i migliori atleti di tutto il continente per sfidarsi eseguendo balli, salti, lanci, volteggi e tanti sorrisi elargiti con semplicità e maestria, arricchiti dalla presenza di strumenti come il bastone o i pom pom.

MMMI

Quest’anno è l’associazione N.B.T.A. ITALIA che col presidente nazionale Maurizio Chizzoli sta organizzando nel villaggio Bella Italia & Efa di Lignano, questo che è il più importante evento dell’anno a livello europeo. Naturalmente l’Italia è rappresentata da molti ospiti provenienti da tutto lo stivale, atleti e campioni di cui siamo sempre più fieri, per confrontarsi con i migliori twirlers esteri, dalla cerimonia d’apertura la sera di mercoledì 17 aprile, alle premiazioni di domenica 21 aprile 2019.

Oltre alla manifestazione agonistica vera e propria, ci saranno stage e corsi di aggiornamento tecnico per tutti i partecipanti. Questi si svolgeranno nella palestra che sovrasta la piscina olimpica del Bella Italia e le docenti saranno tra le più famose del mondo. 17 Paesi europei presenti all’appello, con oltre 680 atleti che con docenti, accompagnatori e parenti raggiungono un totale di oltre 4.000 presenze che con i loro colori sgargianti stanno invadendo Lignano, giacché non tutti sono alloggiati all’interno del Bella Italia & Efa Village e organizzano gite per visitare tutto il Friuli Venezia Giulia.

Negli anni settanta abbiamo iniziato a importare d’oltre oceano la bella trazione delle sfilate festose con le majorette, magari accompagnate dalle bande musicali, per regalare spettacolarità alle cerimonie più importanti. Questo comporta allenamenti ed esibizioni che solitamente si tengono all’aperto, solo in caso di maltempo erano trasferite all’interno dei palazzetti. Da lì il passo nel 1978 di costituire la disciplina sportiva del Baton Twirling (dall’inglese volteggiare, roteare il bastone) è stato breve. Da majorette ad atlete. L’Italia ha già conseguito ottimi risultati ai mondiali grazie a Giulia Piroli, campionessa a Lillehammer lo scorso anno e in precedenza nel 2015 quando si svolsero proprio a Lignano Sabbiadoro nella stessa struttura (i mondiali di Twirling si svolgono ogni tre anni). Per quanto concerne i campionati europei, l’Italia ha dodici titoli come federazione nazionale.

Questa volta l’Italia sarà rappresentata da tantissimi tra i migliori atleti, che sono giunti a Lignano Sabbiadoro per il più importante premio d’Europa. L’evento ha coinvolto tutte le squadre della nazione, da Prata di Pordenone a Mazara del Vallo (TP), Sardegna compresa, che nelle tantissime categorie previste, si sfideranno per quattro giorni sul parquet del Palabellaitalia, offrendo uno spettacolo incredibile, grazie all’iniziativa del presidente nazionale dell’associazione Maurizio Chizzoli.

Uno sport dove l’armonia dev’essere accompagnata dalla forza, dalla concentrazione e dalla precisione che solo tanta passione e allenamento possono portare a risultati simili. Marino Firmani, il project manager di Bella Italia ha tifato soprattutto per gli italiani più giovani che con grande determinazione stanno dimostrando che non hanno paura di affrontare nessuno. Mentre gli atleti più grandi hanno tra le prerogative il costante sorriso, i bambini mettono tutta la loro applicazione nel capire dove atterrerà il bastone e sono davvero emozionanti.

Il nuovo parquet di Lignano Sabbiadoro, unito all’ospitalità di Bella Italia & EFA Village, sta diventando sempre più il riferimento per tantissimi sport a livello nazionale, europeo e mondiale. La disponibilità di alloggi di ogni categoria, rinnovati esternamente e internamente, diversi ristoranti e bar all’interno di un perimetro recintato e controllato, con un campo da calcio e una piscina olimpica al coperto 50x25m (omologati) con una semi-olimpica da 25×12,5, due campi da calcetto e pallamano, quattro da pallacanestro e pallavolo, oltre a due palestre con i migliori attrezzi e il palazzetto multifunzionale dello sport, ne fanno un fiore all’occhiello per la regione Friuli Venezia Giulia. Come dice Marino Firmani: un posto unico – un unico posto.

Valuta questo articolo

Rating: 5.0/5. From 1 vote.
Please wait...
About Rita Caridi (34099 Articles)
Nata a Reggio Calabria il 18 giugno 1990 ama tutti gli sport, con un focus particolare sui motori e la pallacanestro. Scrive su SportFair dal 2015


FotoGallery