Caso Neymar – Il brasiliano interrogato dagli inquirenti dopo le accuse di stupro

  • AFP/LaPresse

    AFP/LaPresse

  • AFP/LaPresse

    AFP/LaPresse

  • AFP/LaPresse

    AFP/LaPresse

  • AFP/LaPresse

    AFP/LaPresse

  • AFP/LaPresse

    AFP/LaPresse

  • AFP/LaPresse

    AFP/LaPresse

  • AFP/LaPresse

    AFP/LaPresse

  • AFP/LaPresse

    AFP/LaPresse

  • AFP/LaPresse

    AFP/LaPresse

/

Neymar accusato di stupro: il brasiliano interrogato dalle autorità in Brasile

Il brasiliano Neymar nella tarda serata di ieri si è recato nel commissariato nella zona Nord di Rio de Janeiro, in sedia a rotelle dopo l’infortunio con la Nazionale, per essere interrogato dagli inquirenti in merito alla vicenda che lo vede coinvolto dopo la denuncia per stupro presentata venerdì della scorsa settimana a San Paolo da una 26enne brasiliana. Il giocatore aveva ricevuto il mandato di comparizione per rispondere del video pubblicato sui social nei giorni scorsi per difendersi dalle accuse di Najila Trindade. L’interrogatorio è durato poco meno di due ore e,
secondo la stampa brasiliana, avrebbe riguardato esclusivamente il video diffuso dal giocatore e non le accuse di violenza, per le quali sarà sentito a San Paolo. “Voglio solo ringraziare tutti per il sostegno ricevuto“, ha detto il brasiliano all’uscita del commissariato. “Neymar voleva venire il prima possibile in modo da chiarire quanto era dovuto -ha poi detto il suo legale, Maira Fernandes-. Siamo fiduciosi di provare l’innocenza del nostro cliente“.(Spr/AdnKronos)

 

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
About Rita Caridi (33409 Articles)
Nata a Reggio Calabria il 18 giugno 1990 ama tutti gli sport, con un focus particolare sui motori e la pallacanestro. Scrive su SportFair dal 2015
Contact: Website


FotoGallery