Motori – Garelli Ciclone il ritorno di un mito in perfetto stile “electric-modern-retrò” [GALLERY]

/

Garelli Ciclone: icona degli anni ’70, torna di nuovo attuale grazie alle sue linee semplici e alla sua vocazione “green”

Il Garelli Ciclone rinasce!  Questo piccolo “cinquantino”, nato nel mezzo degli anni di piombo, era la quinta essenza del ciclomotore, come i diretti rivali dell’epoca: il Ciao, il Fifty ed il Califfone su tutti.

Costruiti in maniera elementare e senza fronzoli, costituiti da due ruote, un telaio a vista, un motore “appeso” a quest’ultimo, una sella striminzita e uniche dotazioni di serie, un faro ed uno stop.

Queste icone degli anni ’70 stanno lentamente tornando di moda. Il primo a rinascere in veste “green” è il Garelli Ciclone, spinto da un piccolo motore Bosch  ed una batteria Samsung, il ciclomotore italiano riesce, anche grazie alla sua leggerezza, ad assicurare un autonomia di oltre 120km. Presentato da Garelli al mondo come il “primo elettrico urban retrò” questo ciclomotore urbano è venduto in cinque diversi allestimenti: Dark (livrea total black), Metal (telaio cromato), Passion (telaio rosso acceso abbinato a cerchi neri), Scout (con un look off-road), Sport (cerchi in verde elettrico e telaio grigio)

Nel periodo estivo sarà possibile prenotare un test, per provare su strada il Ciclone, presso i rivenditori ufficiali Garelli.

 

Valuta questo articolo

Rating: 5.0/5. From 1 vote.
Please wait...


FotoGallery