WWE Money in the Bank – Becky ‘one belt’, Bayley vince e incassa su… Charlotte: Brock Lesnar spiazza tutti [GALLERY]

  • Credits: WWE

    Credits: WWE

  • Credits: WWE

    Credits: WWE

  • Credits: WWE

    Credits: WWE

  • Credits: WWE

    Credits: WWE

  • Credits: WWE

    Credits: WWE

  • Credits: WWE

    Credits: WWE

  • Credits: WWE

    Credits: WWE

  • Credits: WWE

    Credits: WWE

  • Credits: WWE

    Credits: WWE

  • Credits: WWE

    Credits: WWE

  • Credits: WWE

    Credits: WWE

  • Credits: WWE

    Credits: WWE

/

Becky Lynch batte Lacey Evans, ma perde contro Charlotte Flair: Bayley vince il ladder match femminile e incassa sulla ‘Nature Girl’. Brock Lesnar spiazza tutti: i risultati di WWE Money in the Bank

Qualche settimana di ‘pausa’ dopo WrestleMania e le stelle della WWE sono subito pronte a tornare in pista per uno dei PPV più importanti dell’anno: Money in The Bank! L’iconico show che mette in palio due valigette, una maschile e una femminile, dà la possibilità ai vincitori di ottenere una chance titolata da sfruttare entro l’anno contro il campione del proprio roster di riferimento: un’opportunità capace di cambiare la carriera di ogni superstar.

Credits: WWE

Lo show dell’XL Center di Hartford, Connecticut, si apre con il consueto kickoff che vede protagonisti gli Usos. I gemelli samoani, ex campioni di coppia di SmackDown, sconfiggono gli attuati tag-team champions, Daniel Bryan ed Eric Rowan, quasi a voler ricordare ‘chi comanda’. Possibile feud in futuro nonostante il cambio di roster?

Credits: WWE

Lo show vero e proprio parte forte con il ladder match che mette in palio la valigetta femminile. Nikki Cross e la sua ‘follia’ dominano le fasi iniziali, nelle quali Carmella resta fuori dai giochi per infortunio. Dana Brooke fallisce il primo tentativo di arrivare alla valigetta, così come vanno a vuoto quelli di Nikki Cross e della rientrante Carmella. Sonya Deville, presente a bordo ring, trascina un’esanime Mandy Rose verso la cima della scala, ma sul più bello spunta Bayley che le butta giù entrambe staccando la valigetta!

Credits: WWE

La prima rivincita di WrestleMania mette in palio il titolo degli Stati Uniti. Rey Mysterio strappa la cintura a Samoa Joe al termine di un match risultato l’esatto opposto di quanto visto allo ‘Showcase of Immortals’: decisiva la solita 619. Al termine dell’incontro, Samoa Joe attacca alle spalle Rey Mysterio sotto gli occhi attoniti del figlio.

Credits: WWE

Più di una rivincita invece la sfida fra The Miz e Shane McMahon. Il ‘Magnifico’ è deciso a riscattare lo sfortunato ko subito a WrestleMania, ma viene nuovamente fregato dal figlio di Vince McMahon. Shane cerca infatti di uscire dalla gabbia in ogni modo, l’ultimo dei quali viene premiato: The Miz lo afferra per la maglietta, Shane se la sfila e finisce fuori dalla struttura, lasciando The Miz in preda alla rabbia.

Credits: WWE

Le immagini si spostano nel backstage con Sami Zayn esanime al suolo. L’indiziato numero 1 è Braun Strowman, visti gli screzi delle ultime settimane fra i due. Ha inizio dunque il match per il Cruiserweight Championship vinto da Tony Nese su Ariya Daivari, al termine del solito match a ritmi alti e con qualche manovra spettacolare che i pesi leggeri sono soliti offrire. Al termine dell’incontro Triple H va faccia a faccia con Braun Strowman a chiedere un chiarimento su quanto accaduto ma ‘Il Mostro che cammina fra gli uomini’ ha tutta l’aria di essere innocente.

Credits: WWE

Veniamo dunque a Becky Lynch che, in qualità di doppia campionessa, dovrà affrontare ben due match titolati. Il primo è contro Lacey Evans che si dimostra un’avversaria di tutto rispetto, facendo subito capire alla campionessa che, nonostante i modi di fare e apparire da ‘signora’, non ci pensi due volte a sporcarsi le mani. Basta però una Dis-Arm-Her di Becky per conservare il titolo. Charlotte Flair si presenta dunque subito sullo stage, pronta a sfruttare la fatica del match precedente e attacca la campionessa: parte subito il match per il titolo di SmackDown. Becky resiste e Charlotte sembra sprecare tutto il vantaggio accumulato in precedenza: risultat decisiva un’interferenza di Lacey Evans che consente alla ‘Nature Girl’ di connettere il big boot che le consente di diventare nuovamente la campionessa di SmackDown.

Credits: WWE

Charlotte e Lacey Evans iniziano dunque un vero e proprio pestaggio ai danni di Becky che viene interrotto dall’entrata di Bayley. Charlotte prova a stenderla con una Spear ma finisce contro il paletto: Bayley decide allora di incassare subito la valigetta diventando dunque la nuova campionessa di SmackDown.

Credits: WWE

La scena si sposta nel backstage nel quale Elias colpisce con la sua chitarra Roman Reigns, guadagnando poi la via del ring per il suo solito concerto. ‘The Big Dog’ si presenta al termine dello spettacolo per un Superman Punch e la conseguente Spear che stendono il ‘Drifter’, regalando all’ex membro dello Shield una vittoria schiacciante.

Credits: WWE

Titolo Universale in palio in un dream match fra Seth Rollins ed Aj Styles. Un incontro attesissimo dal WWE Universe che divide la platea in parti uguali, ma non delude le attese. Il match è davvero spettacolare e nessuno delle due superstar sembra avere la meglio. Serve il ‘guizzo del campione’ per portarsi a casa la vittoria, qualità che hanno entrambi: riesce a sfruttarla per primo Seth Rollins che connette uno Stomp che spegne la luce del ‘Fenomenale’.

Credits: WWE

Dopo aver assistito a Lars Sullivan che massacra senza pietà i Lucha House Party, inizia il penultimo match della serata, quello per il WWE Championship. Kofi Kingston difende il titolo conquistato a WrestleMania battendo Kevin Owens alla prima chance titolata dopo il rientro dall’infortunio. Il canadese si dimostra un osso duro, riuscendo a connettere una stunner, ma fallendo la swanton dal paletto, parata con le ginocchie da Kofi che poi lo mette ko con un letale Trouble in Paradise.

Credits: WWE

L’ultimo incontro della serata è il secondo ladder match, quello che mette in palio la valigetta maschile. Sul ring si presentano 7 contendenti su 8, di Sami Zayn neanche l’ombra. La sfida si divide essenzialmente in due blocchi: Drew McYntire, Baron Corbin e Randy Orton fanno valere la loro forza fisica; Andrade, Finn Balor, Ricochet e Ali si affidano ad agilità e manovre aeree. Il main event vive dunque di ‘frenate’ e ‘accelerate’ dovute ai diversi stili di lotta, risultando tutto sommato godibile con Randy Orton che non manca di distribuire RKO per la gioia dei fan. La scena la ruba però il tanto atteso 8° contendente: nel finale entra Brock Lesnar che, sfruttando la condizione degli altri, ormai stremati, mette fuorigioco Ali (l’ultimo a restare in piedi) e stacca con tranquillità la valigetta.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...
About Mirko Spadaro (15520 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 9 agosto 1993 è un esperto di basket e calcio, ama tutti gli sport a 360 gradi. Scrive su SportFair dal 2016


FotoGallery