Motori- Dyson: il re delle aspirapolveri a ciclone si lancia nel mondo dell’auto [GALLERY]

/

Il primo modello di Dyson Car sarà un SUV di lusso full-electric, il re delle aspirapolveri a ciclone  si lancia nel mondo delle auto elettriche

il Professore James Dyson, dopo aver rivoluzionato il mondo delle aspirapolveri inventando il sistema Dual Cyclone, continuando ad investire circa otto milioni di sterline la settimana in ricerca e sviluppo, nel 2017 aveva annunciato che avrebbe investito, oltre 3 miliardi di sterline, per la realizzazione della prima automobile elettrica marchiata Dyson, dando come imperativo ai suoi ricercatori l’obbligo di presentarla al pubblico entro il primo trimestre 2020 dovendo essere lanciata sul mercato entro e non oltre il 2021. Oggi a distanza di un paio di anni dalla sua dichiarazione di intenti, vedono la luce i primi disegni dei brevetti depositati dall’azienda inglese.
solid-state batteriesL’auto è stata progettata da 200 ricercatori tra ingegneri designer e tecnici, secondo quanto trapelato dai rumors l’auto sarà alimentata da una batteria a stato solido, probabilmente fornita dal produttore americano Sakti3, visto che recentemente il 100% della produzione è stata acquistata dall’azienda inglese. Questa vettura quindi grazie a questa tecnologia innovativa, che non utilizza componenti liquidi all’interno del pacco batteria, sarà capace, a parità di wattàggio di triplicare l’autonomia del veicolo e di ridurre di 3/4 i tempi di ricarica.

Il primo modello quindi della “Dyson car” sarà un SUV di lusso di fascia alta, più di 100 mila dollari per intenderci, lungo 5 metri e caratterizzato da un passo degno di una limousine, circa 330cm. Per il resto non si hanno notizie certe, se non che la prototipazione di questa vettura  sarà nella nuovissima sede dell’ Hullavington Airfield, nel Wiltshire, una ex base della Raf, mentre la produzione sarà effettuata a Singapore.

Naturalmente da quanto risulta sono già in fase di progettazione almeno altri 2 veicoli, che andranno ad inserirsi uno nella fascia bassa cioè inferiore ai 40 mila dollari, e uno nella fascia media, tra i 40 e i 100 mila dollari. Quindi in guanto di sfida alla californiana Tesla è stato ufficialmente lanciato, a noi non rimane che attendere nuovi sviluppi.

 

Valuta questo articolo

5.0/5 da 1 voto.
Please wait...


FotoGallery