Suzuki dalla parte dello sport: un connubbio che si rinnova per il terzo anno consecutivo [GALLERY]

/

Suzuki Italia supporta l’Organizzazione del Giro d’Italia Under 23 sin dal 2017, anche quest’anno è Auto Ufficiale della manifestazione giunta alla 42esima edizione e prevista dal 13 al 23 giugno prossimi

Per il terzo anno consecutivo Suzuki è Auto Ufficiale del Giro d’Italia Giovani Under 23, manifestazione per la quale riveste in questo 2019 anche il ruolo di Silver Sponsor.
L’annuncio è stato dato in occasione della presentazione della 42a edizione della gara, svoltasi oggi presso l’Arena del FICO Eataly World di Bologna. La Casa di Hamamatsu rafforza dunque la sua presenza accanto all’Organizzazione della principale corsa a tappe dedicata ai campioni emergenti del ciclismo internazionale, che si preparano al grande salto verso il professionismo.
Per l’intera durata del Giro, che si svolgerà dal 13 al 23 giugno prossimi, Suzuki metterà a disposizione dello staff dieci esemplari della sua ammiraglia S-Cross, il SUV perfetto per affrontare in completa libertà e in sicurezza anche i viaggi più lunghi.

Dalla parte dello sport e dei giovani

SuzukiSuzuki supporta l’Organizzazione del Giro d’Italia Under 23 sin dal 2017, anno in cui la corsa è ritornata prepotentemente al centro della ribalta mondiale dopo cinque anni di assenza dal calendario. Questo evento è rinato grazie alla volontà del Commissario Tecnico della Nazionale Davide Cassani, che lo considera strategico per la crescita e la maturazione del settore giovanile italiano. Da un simile vivaio si spera che possano uscire campioni come Francesco Moser e Marco Pantani, entrambi presenti nell’albo d’oro del Giro.

Attraverso questa partnership Suzuki si schiera concretamente dalla parte dei giovani sportivi, che si sforzano ogni giorno per migliorare le loro prestazioni e superare i loro limiti con la stessa dedizione con cui i tecnici di Hamamatsu sviluppano prodotti sempre più efficienti e performanti. L’accordo è complementare a molte altre attività che portano Suzuki a distribuire risorse a favore dello sport a ogni livello e a dare visibilità al suo marchio in un contesto dinamico e positivo.

Da settembre 2016 Suzuki Italia è Main Partner della Federazione Ciclistica Italiana (FCI) e questo accordo fa sì che il logo Suzuki compaia sulle maglie ufficiali degli atleti e delle atlete della Nazionale italiana. La Casa di Hamamatsu è anche Main Partner della Federazione Italiana Sport del Ghiaccio (FISG), Main Sponsor del Torino Football Club e promuove inoltre da due anni il progetto solidale “Suzuki è sport”, che dona importanti contributi economici a numerose Associazioni Sportive Dilettantistiche.

I giovani protagonisti del Giro d’Italia Under 23 rappresentano il futuro dello sport più diffuso tra le famiglie d’Italia, il ciclismo.”, sottolinea Massimo Nalli, Presidente di Suzuki Italia, che continua affermando: “Il marchio Suzuki promuove una mobilità a basso impatto sull’ambiente e dalle ottime performance. Per questo, Suzuki è stata scelta per il 2019 dallo staff di Davide Cassani: per garantire la mobilità, l’affidabilità, l’economicità e il rispetto dell’ambiente che ci si aspetta nell’organizzazione del Giro Under 23 nell’attraversare territori tra i più attraenti d’Italia.”

S-Cross: un’atleta completa

SuzukiLe S-Cross che Suzuki affida allo staff sono esattamente in grado di offrire tutto questo, in qualsiasi punto del percorso di gara, così come sulle strade di tutti i giorni.

S-Cross incarna lo spirito di libertà ‘Suzuki Way of Life!’ e si dimostra a suo agio in città come nei territori inesplorati, ai confini del mondo. Con una lunghezza di 430 cm, sfoggia un’agilità da primato. Ogni componente è progettato e costruito con cura, per durare a lungo nel tempo e la qualità della vita a bordo è degna di un’auto di categoria superiore, complice un equipaggiamento ricco, che comprende i più evoluti dispositivi di sicurezza e di assistenza alla guida.

Se fosse una ciclista, S-Cross sarebbe insomma una campionessa imbattibile: come una grande passista sa macinare chilometri su chilometri, con consumi molto ridotti e con un’eccezionale comfort di marcia. I suoi motori brillanti le permettono all’occorrenza di prodursi anche in sprint brucianti, per il divertimento del pilota e per una guida sempre disinvolta e sicura. Grazie alla coppia generosa e all’eventuale trazione integrale 4×4 AllGrip, S-Cross è pronta a rivelarsi, inoltre, una scalatrice provetta, inarrestabile anche sulle massime pendenze e in condizioni di scarsa aderenza.

 

Valuta questo articolo

5.0/5 da 1 voto.
Please wait...


FotoGallery