Porsche, la mitica 904 rivive in chiave moderna: la splendida Renner presentata dagli studenti della ESPERA

/

Gli studenti della scuola ESPERA propongono a Ginevra il restyling in chiave moderna della mitica Porsche 904

La ESPERA, Espace Sbarro Pédagogique d’Etudes et de Réalisations Automobiles, è una scuola di design dell’automotive fondata nel 1995 dal designer e costruttore italiano Francesco Sbarro. Come ogni anno gli studenti hanno lavorato ad un novo progetto che alla fine li ha visti protagonisti del Salone Internazionale di Ginevra. l’input iniziale richiesto dalla docenza della scuola era quello di ridisegnare in chiave moderna un mito delle gare anni ’60, la Porsche 904. a distanza di 11 mesi che sono trascorsi dall’inizio dei corsi la vettura presentata denominata Renner risulta essere stupefacente!

I 24 studenti hanno dapprima ridisegnato svariate bozze e modelli per trovare il restiling definitivo, successivamente sono stati creati i modelli 3d vettoriali digitali e quindi si è passati alla modellazione e successivamente alla prototipazione della vettura. Una volta terminata la fase che ha visto impegnati i designer e i modellisti, è stato il turno degli ingegneri che coadiuvati dal resto dei colleghi del reparto design sono stati capaci di costruire le 2 Renner realizzate, per le esposizioni, in soli 54 giorni e con un budget complessivo di 45.000 euro, 22.500 euro cadauna (meno di una 500 Abarth per intenderci), un prezzo veramente irrisorio visto che si tratta di veicoli perfettamente funzionanti ed equipaggiati di un motore Boxster di derivazione Subaru 2.5litri e circa 300 cavalli.

Il prototipo Renner mostrato al Salone Internazionale di Ginevra  ha destato molto interesse da parte del gruppo Volkswagen, non è detto che la scuola di Sbarro non riesca a bissare il successo, come era successo in precedenza con l’Alfa Romeo Sbarro Diva che ha dettato le linee guida per la successiva realizzazione dell’ Alfa Romeo 4C.

Concludiamo dicendo che la scuola ESPERA Sbarro permette ogni anno ai nuovi studenti, in soli 11 mesi di corsi, di progettare prototipi di auto di alta qualità come questo. quindi se questi sono i risultati, aspettiamo ardentemente i prossimi prototipi della scuola italo-francese.

 

 

Valuta questo articolo

5.0/5 da 3 voti.
Please wait...


FotoGallery