Honda CR-V Hybrid: il crossover giapponese dice addio al diesel [FOTO]

/

La Casa giapponese offre in Europa il suo primo SUV dotato di trazione ibrida intelligente

Dall’introduzione del primo modello nel 1995, Honda CR-V si è costantemente migliorato di generazione in generazione. L’ultima versione è stata sviluppata per superare le aspettative dei clienti, con caratteristiche uniche notevolmente migliorate. Il nuovo CR-V vanta una gamma di tecnologie ancora più sofisticate e una qualità complessiva superiore.

Il sistema ibrido si avvale della tecnologia i-MMD (intelligent Multi Mode Drive), che unisce due motori elettrici, un motore a benzina a ciclo Atkinson, una batteria agli ioni di litio e una trasmissione a rapporto fisso per offrire elevati livelli di reattività ed efficienza. Disponibile nelle versioni FWD e AWD. La potenza espressa è 184 CV e la coppia 315 Nm, valori che consentono di ottenere uno scatto da 0 a100 km7h in soli 9,3 secondi mentre i consumi sul ciclo misto si attestano sui 16-17 km/litro

Il nuovo CR-V mostra un nuovo e sofisticato design esterno, con passaruota più ampi e muscolosi e linee più definite sul cofano, oltre al nuovo “volto” della famiglia Honda che si contraddistingue per il profilo unico del gruppo ottico anteriore. Il nuovo modello innalza gli standard in termini di qualità degli interni, raffinatezza e spazio. Paragonato con i modelli di marchi premium, il nuovo CR-V offre qualità di guida, reattività dello sterzo, controllo della carrozzeria e gestione dei livelli NVH di livello superiore. Migliorato sotto tutti i punti di visti, il nuovo CR-V offre più che mai comfort, praticità e connettività. L’efficienza ai vertici della categoria è accentuata da una generosità degli spazi per tutti gli occupanti, oltre che da un vano portabagagli più ampio e più profondo con un piano di carico allungato.

Diverse funzioni intelligenti facilitano l’uso quotidiano del nuovo CR-V. Per esempio, l’altezza del portellone aperto può essere programmata per evitare il contatto con soffitti bassi, la flessibilità dell’abitacolo è massimizzata da un vano della console centrale a tripla configurazione e il nuovo sistema di abbattimento “One-Motion” dei sedili della seconda fila, frazionabili nel rapporto 60:40, rende più facili e veloci le operazioni di carico.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery