Modella australiana respinta all’ingresso del Louvre, il vestito è troppo sexy: il post virale di Newsha Syeh [GALLERY]

  • Instagram @mewsha

    Instagram @mewsha

  • Instagram @mewsha

    Instagram @mewsha

  • Instagram @mewsha

    Instagram @mewsha

  • Instagram @mewsha

    Instagram @mewsha

  • Instagram @mewsha

    Instagram @mewsha

  • Instagram @mewsha

    Instagram @mewsha

/

Il suo vestito era troppo trasparente e scollato per permetterle di entrare al Louvre di Parigi, la modella australiana viene respinta all’ingresso del museo e reagisce così sui social

Newsha Syeh, in luna di miele a Parigi con sua moglie, è stata respinta all’ingresso del Louvre per un motivo preciso: il suo vestito era troppo trasparente e scollato. La modella australiana, volata in Europa per una vacanza romantica, è incappata in un ‘incidente di percorso’ che non le ha permesso di fare ingresso in uno dei più importanti musei della capitale francese. Nonostante non esista un regolamento che vieti determinati abiti all’interno del Louvre, l’influencer è stata allontanata ed ha raccontato l’episodio sui social scatenando la reazione dei suoi follower.

Instagram @mewsha

Ha fatto i gesti più disgustati e orribili. – ha raccontato Newsha riferendosi alla reazione dell’addetto alla sicurezza del LouvreHa imprecato dicendomi che dovevo coprirmi e, con gli occhi pieni di odio, non mi ha fatto entrare. Ho il cuore spezzato. Dopo l’episodio ho pensato che il Louvre imponesse regole arcaiche. Ma invece ho scoperto che non è mai esistito un codice di abbigliamento per entrare nel museo”.

La modella, che era stata il giorno prima al Musée d’Orsay di Parigi con un abbigliamento diverso, ha poi aggiunto in un’intervista al Daily Mail: “siamo nel 21esimo secolo e ci sono ancora persone che ti censurano per come ti vesti“. Sempre su Instagram poi  Newsha Syeh ha postato una foto del suo look ed ha scritto: “a Picasso il mio outfit sarebbe piaciuto“. Non sono sembrati dello stesso avviso gli utenti social, che in parecchi casi hanno condannato la scelta della modella di recarsi presso il museo con i tanto ‘scabrosi’ abiti.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Valuta questo articolo

4.0/5 da 1 voto.
Please wait...


FotoGallery