Lacrime d’argento sul volto di una splendida Italia: azzurre sconfitte al tie-break, Serbia campione del Mondo

  • AFP/LaPresse

    AFP/LaPresse

  • AFP/LaPresse

    AFP/LaPresse

  • AFP/LaPresse

    AFP/LaPresse

  • AFP/LaPresse

    AFP/LaPresse

  • AFP/LaPresse

    AFP/LaPresse

  • AFP/LaPresse

    AFP/LaPresse

  • AFP/LaPresse

    AFP/LaPresse

/

Il sogno azzurro si infrange in finale! L’Italia cede alla Serbia al tie-break: applausi infiniti per l’argento mondiale delle azzurre. Egonu e compagne immense

Una sfida importantissima, verso l’oro iridato. L’Italia femminile della pallavolo non disputava una finale Mondiale da ben 16 anni e, oggi, ha regalato spettacolo puro a Yokohama contro la Serbia. Un percorso impeccabile quello delle ragazze del ct Mazzanti, sconfitte solo durante la Final Six, proprio dalle avversarie serbe.

Concentrazione, coraggio e tanta serenità negli occhi hanno permesso alle italiane di aggiudicarsi senza troppe difficoltà il primo set della sfida di oggi. Rassicuranti i sorrisi di Paola Egonu, di una tranquillità interiore impressionante. Nella seconda frazione di gioco, però, la Serbia ha fatto la voce grossa, pareggiando i conti con un parziale di 25-14. Nonostante qualche errore di troppo Chirichella e compagne sono riuscite a tenere i nervi saldi e portarsi nuovamente in vantaggio, ma il quarto set è iniziato in salita per le azzurre. Egonu e compagne non hanno però mollato, tenendo testa alla Serbia che, però, grazie alle giocate di Bošković e Veljkovic sono riuscite a portare il match al tie-break.

Un tie-break tutto da vivere: un ultimo set al cariopalma che incorona la Serbia campione del mondo! La finale tra Serbia è Italia si è conclusa col risultato di 3-2 (21-25, 25-14, 23-25, 52-19, 15-12). Le azzurre meritano tutti gli applausi del pubblico italiano, e non solo, per il favoloso sogno che ci hanno fatto vivere. Un’Italia giovane, coraggiosa, tenace e talentuosa, che si mette al collo una medaglia d’argento che vale quasi come un oro. Un argento storico che fa, nonostante un pizzico di amaro in bocca, fa impazzire di gioia tutti gli spettatori italiani, orgogliosi del risultato ottenuto da Egonu e compagne, in lacrime per il sogno sfumato.

Una squadra fa sogno, che farà sicuramente parlare ancora di sè: applausi infiniti per Egonu, Sylla, Danesi, Chirichella, Bosetti, Malinov, De Gennaro, Cambi e tutte le ragazze che hanno dato il loro supporto dalla panchina. Grazie Ragazze Terribili!

Valuta questo articolo

4.7/5 da 3 voti.
Please wait...


FotoGallery