L’Inter vince, ma le lacune restano: Spalletti non può e non deve accontentarsi!

  • Spada/LaPresse

    Spada/LaPresse

  • Spada/LaPresse

    Spada/LaPresse

  • Spada/LaPresse

    Spada/LaPresse

  • Spada/LaPresse

    Spada/LaPresse

  • Spada/LaPresse

    Spada/LaPresse

  • Spada/LaPresse

    Spada/LaPresse

  • Spada/LaPresse

    Spada/LaPresse

  • Spada/LaPresse

    Spada/LaPresse

  • Spada/LaPresse

    Spada/LaPresse

/

L’Inter vince ma il tecnico Luciano Spalletti può sorridere sino ad un certo punto, le lacune mostrate dai nerazzurri restano eccome

L’Inter vince ancora, pur senza convincere sino in fondo. Dopo gli acuti contro Tottenham e Sampdoria, i nerazzurri quest’oggi hanno avuto la meglio per 2-1 della Fiorentina, di fronte al solito San Siro gremito. La squadra di Luciano Spalletti è opportunista, questo bisogna riconoscerlo, ma oggi la Viola avrebbe meritato senz’altro di più, contro una squadra che ha messo in mostra ancora una volta i soliti problemi. Difficoltà nella costruzione per l’Inter, la squadra inoltre concede troppo agli avversari e sopratutto ha in campo uomini (prima ancora che calciatori) troppo “umorali”. Momenti di foga agonistica e fiducia nei propri mezzi, si intervallano a crolli clamorosi, errori di timidezza e paura che davvero lasciano basiti. Vecino e Candreva i più colpiti da questo malessere, autori di passaggi e giocate davvero grossolane. Icardi continua ad essere una nota lieta per Spalletti, oggi un gol su rigore ed un assist per il 2-1 di D’Ambrosio, ritrovato l’argentino.

Nella serata di San Siro però ha brillato più di tutte un’altra stella, quella che risponde al nome di Federico Chiesa. Un fenomeno. Anche questa sera ha messo in mostra tutto il suo talento: capacità nel saltare l’uomo, voglia di incidere, grinta e predisposizione alla battaglia calcistica, oltre alla qualità ed alla velocità che lo stanno rendendo uno dei calciatori più importanti del nostro campionato. Spalletti, tornando all’Inter, porta a casa altri 3 punti ma sorride sino ad un certo punto. Questa squadra mostra sì solidità, ma quanto tempo ci vorrà a sopperire alle tante lacune mostrate in questo inizio di stagione?

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery