F1 – Il duro sfogo di Hamilton sui social dopo le qualifiche in Germania: “ecco cosa dico a chi gioisce vedendo gli altri soffrire”

/

Lewis Hamilton infastidito dopo il problema in qualifica ad Hockenheim: il duro sfogo del britannico della Mercedes sui social

Giornata nera per Lewis Hamilton ad Hockenheim. Il britannico della Mercedes ha dovuto fare i conti con un problema alla sua monoposto alla fine della Q1, che lo ha costretto a vivere da spettatore le qualifiche del Gp di Germania. Lewis Hamilton è comunque riuscito a fare il tempo per accedere in Q2, dunque partirà dalla 14ª casella in griglia di partenza.

lewis hamilton

Photo4/LaPresse

Dopo i problemi di Hamilton però non sono mancate le polemiche: secondo alcuni infatti è stata colpa del pilota britannico, per altri invece un ‘normale’ problema tecnico. Al termine delle qualifiche, dopo aver sicuramente parlato col suo team, Hamilton ha voluto scrivere un lungo sfogo, pubblicato nelle sue storie instagram, per spiegare quanto accaduto in pista oggi:

per vostra informazione, per evitare supposizioni, oggi non è stata colpa di nessuno. Quando sono uscito dal cordolo in curva 1, l’idraulica nello sterzo è fallita. Quando è successo la macchina si è spinta a sinistra quindi sono stato costretto a guidare fuori pista e successivamente fare una manovra accidentata prima di rientrare. Questo grande urto non ha fatto alcun danno. Queste cose succedono e come sempre vinciamo e perdiamo insieme come team. Perchè non mi sono accostato quando mi è stato chiesto? Semplice, erano le qualifiche, la macchina stava ancora andando e io speravo con tutto il mio cuore di poterla riportare ai box e che il team l’avrebbe sistemata. Nel mio cuore non mi sono mai arreso, quindi mollare e accettare che la macchina non sarebbe tornata indietro è stata la cosa più dura. Ho spento la macchina ma ho pensato che comunque avrei potuto spingere la macchina così follemente come sembra. Questo sono semplicemente io, appassionato. Per quelli che gioiscono vedendo altre persone fallire e soffrire, mi dispiace per voi. Qualsiasi cosa accada nella vostra vita per avere così tanto odio e rabbia, prego che passi e che arrivino cose buone per voi. Nelson Mandela una volta disse ‘non siamo nati con odio nei nostri cuori, è qualcosa che impariamo col tempo. Ma se possiamo imparare ad odiare allora dovremmo anche essere facilitati  ad amare, perché è più naturale per il cuore dell’uomo rispetto all’odio. Che Dio vi benedica. Adesso, domani, non posso prevedere cosa accadrà. Nel bene o nel male morirò prima di arrendermi. Tutto quello che posso fare è provare a dare il meglio di me e guidare come se la mia vita dipendesse da questo. TeamLH vi amo sempre. Lewis”.



FotoGallery