L’estate 2018 è… Tropicana con Giosì Beachwear, il brand Made in Italy che rivoluziona il concetto di costume [GALLERY]

/

Giosì Beachwear e la collezione Tropicana: un’estate 2018 da favola con l’innovativo concetto di costume di Giosì Barbaro

I brand di beachwear spuntano come funghi. Navigando su Instagram in ogni angolo social una qualche fashion blogger o social influencer lancia o sponsorizza un nuovo marchio. Per spiccare e farsi notare in questa giungla di costumi bisogna quindi avere coraggio e passione, voglia di osare e di differenziarsi dalla massa, così come ha deciso di fare Giosì Barbaro, col suo brand Giosì Beachwear.

Nata a Reggio Calabria, Giosì ha avuto la passione per la moda sin da bambina, una volta laureatasi in architettura si è subito voluta inserire nel mondo del lavoro. La voglia di creare l’ha spinta ad iniziare sin da subito la sua avventura nel mondo del beachwear con delle collezioni basiche. “Le persone in vacanza si avvicinavano per chiedermi dove avessi comprato il costume che indossavo e da lì ho iniziato a pensare di fare una mini collezione, pochi pezzi, per capire come andasse“, ha raccontato Giosì a SportFair. Dopo due mini collezioni, due anni fa, è arrivata la prima vera collezione di Giosì Beachwear integrale, con costumi e fuori acqua, “con stampe sempre disegnate da me, con l’aiuto di esperti. Accanto a me ci sono il grafico, la costumista, tutti gli esperti del settore che lavorano con me. Da 2 anni quindi, il mio brand è diventato un brand vero e proprio, col sito, l’e-commerce e la distribuzione nei negozi“, ha continuato.

Una start up, quella di Giosì, sempre più apprezzata nel mondo della moda, come lo dimostrano le diverse e continue pubblicazioni in giornali di un certo calibro, come Vogue e Vanity  Fair, ma anche gli allestimenti in punti vendita come Gibot Roma e anche in una maxi galleria multibrand, con molti marchi importanti, di Formentera. Dallo scorso anno ad oggi, la rete vendite del brand Giosì Beachwear si è estesa non solo in Italia ma anche all’estero “che era uno degli obiettivi che mi ero prefissata“.

Una Beach Couture, sempre attenta ai minimi dettagli e a caccia di idee innovative: “tessuti tutti Made in Italy, anche la produzione: si tratta di capi sartoriali, c’è proprio una catena di montaggio veramente grande, è normale che non è una produzione in serie. Le stampe sono scelte da me e ogni anno seguono un tema: due anni fa Magna Grecia, l’anno scorso Dolcevita, quest’anno Tropicana, stampe tropicali, e l’utilizzo di tessuti nuovo come lo chiffon sul costume che lo rende più esclusivo e soprattutto l’idea di un costume versatile. Per esempio il costume intero che diventa un body per la sera da mettere col suo pantalone abbinato. La concezione che vogliamo dare con questa start up, la concezione di abbigliamento, non solo costumi, non solo vestiti ma un modo di vestire, quindi il costume che abbinato alla sua gonna diventa un vero e proprio abito o il pantalone che diventa una tuta col costume intero. Capi basic per la sera. Una concezione nuova in cui mi sto cercando di affermare e l’utilizzo di materiali diversi. Il lurex a contrasto con la microfibra, le balze in chiffon, per modelli unici e inediti“.

Diverse novità quindi per la il 2018: oltre alla possibilità di trasformare i costumi in veri e propri abiti per aperitivi al mare o per passeggiate con le amiche, Giosì Beachwear ha pensato anche all’uomo: “un po’ per spinta del mio ragazzo, che voleva assolutamente questi costumi. Una capsule: due modelli con qualche fantasia che riprende quelle della donna“.

Fidanzata con Antonino Ragusa, giocatore del Sassuolo, Giosì ha già fatto breccia nel cuore di tante fidanzate, mogli e compagne di calciatori, come Federica Nargi e  Michelly Sander (‘Lady Petagna’), che hanno sfoggiato i costumi Giosì Beachwear in tantissime occasioni.

Ad apprezzare la start up calabrese, anche tanti altri brand famosi, come Spektre, che ha messo a disposizione di Giosì i suoi occhiali per eventi, sfilate e allestimenti, dando tutto il suo appoggio al brand, che si conferma quindi una realtà apprezzata perchè innovativa.

Adesso per Giosì qualche giornata di lavoro in Calabria per la realizzazione della campagna 2018 e poi un viaggio a Formentera che mescolerà l’utile al dilettevole, un viaggio per vacanza e lavoro: “andrò ad allestire personalmente il negozio, dove avrò a disposizione un corner tutto per me e successivamente faremo anche un evento, una sfilata per il lancio della collezione“.



FotoGallery