Tiro con l’arco – World Cup: splendido oro per Pagnoni nel compound della prima volta a Shanghai

/

Pagnoni per l’oro compound e Landi per il bronzo arco nella prima tappa di Coppa del Mondo di Tiro con l’arco a Shanghai

Vanessa Landi Grandi imprese di Federico Pagnoni e Vanessa Landi a Shanghai nella prima tappa di Coppa del Mondo. Il primo conquista la finale per l’oro nella divisione compound contro il sudcoreano Kim Jongho; la seconda approda in finale per il bronzo nell’arco olimpico e domenica si giocherà la sua prima finale di World Cup con la danese Maja Jager. L’arciere toscano ha battuto in sequenza Wiener (Aut) 149-17, Verma (Ind) 150-46, Deloche (Fra) 149-148 e in semifinale il recordman mondiale e iridato Schloesser (Ned) 148-147. La corsa dell’iridata junior Vanessa Landi è cominciata con la vittoria per 6-4 sulla sudcoreana Lee Eyn Gyeong, seguita dal 6-0 su Perova (Geo) e un altro 6-0 su Chien-Ying Lei (Tpe), per poi venir fermata in semifinale da Chang Hye Jin (Kor) dopo due frecce di spareggio 6-5 (10-10; 8-9). Sempre nel ricurvo si ferma al 5° posto Mauro Nespoli. L’aviere azzurro aveva battuto Wijler (Ned) 6-2 e poi Im Dong Hyun (Kor) 6-4, fermandosi ai quarti dopo lo spareggio con Ellison (Usa) 6-5 (9-9*).  Nelle prove a squadre il trio olimpico maschile superato con un altro sfortunato spareggio dagli USA 5-4 (28-28*); escono agli ottavi anche le donne, fermate da Taipei 5-1. Nella divisione compound anche la squadra maschile è stata sconfitta allo spareggio dagli USA ma ai quarti (235-235 (29-30); nel femminile è l’Olanda a fermare le azzurre agli ottavi 233-226. Stanotte le sfide mixed team dagli ottavi: nell’olimpico Andreoli e Tonelli con l’Indonesia (Choirunisa, Ega Agatha) e nel compound Tonioli e Pagnoni con la Francia (Deloche, Dodemont).

Straordinaria giornata per l’Italia a Shanghai dove si sta svolgendo la prima tappa di World Cup. Nelle gare individuali Federico Pagnoni conquista la finale per l’oro compound dove sabato affronterà il coreano Kim Jongho. Domenica toccherà invece a Vanessa Landi sfidare la danese Maja Jager per il bronzo dell’arco olimpico.

PAGNONI PER L’ORO – Federico Pagnoni conquista la finale per l’oro del compound battendo alcuni dei più forti arcieri del mondo in una corsa esaltante verso la prima posizione del podio. Il primo a cadere sotto i colpi dell’azzurro è l’austriaco Nico Wiener 149-17, poi è il turno dell’indiano numero 3 del tabellone Abhishek Verma sconfitto 150-46, ai quarti Pagnoni ha la meglio sul forte francese Pierre-Julien Deloche (149-148) ma il capolavoro arriva in semifinale. Di fronte al compoundista della Nazionale si pone Mike Schloesser, il fenomeno olandese che dopo il secondo posto assoluto in qualifica non ha avuto molto problemi nell’entrare tra i migliori quattro. La sfida è combattuto e di altissimo livello, ma Pagnoni vince 148-147 e si guadagna così l’accesso alla finale per l’oro dove sabato affronterà il coreano Kim Jongho, numero uno del tabellone.

LANDI PER IL BRONZO
 – La seconda ottima notizia che arriva dalla Cina è la conquista della finale per il bronzo arco olimpico di Vanessa Landi. L’azzurra esce di scena in semifinale dopo una battaglia lunghissima contro la coreana Chang Hye Jin conclusa solamente dopo due frecce di spareggio con il risultato di 6-5 (10-8; 10-9). Domenica la sfida per il terzo gradino del podio la vedrà impegnata contro la danese Maja Jager.
Prima della sconfitta in semifinale, Landi, già campionessa mondiale Junior a squadre, elimina 6-4 la coreana Lee Eyn Gyeong, si ripete con lo stesso punteggio contro la russa Ksenia Perova e ai quarti si sbarazza con un rotondo 6-0 dell’atleta di Taipei Chien-Ying Lei.

DOVE VEDERE LE FINALI – Le due finali azzurre, e tutte le altre frecce per le medaglie, saranno trasmesse in diretta streaming dal canale ufficiale Youtube della World Archery (link in fondo a questa notizia)

GLI ALTRI RISULTATI DEL COMPOUND – Sfortunata l’avventura di Sergio Pagni che si arrende al terzo turno allo shoot off contro il danese Martin Damsbo 146-146 (10-10*).
Nelle gare al femminile sfiora l’impresa Marcella Tonioli battuta ai quarti di finale dalla statunitense Jamie Van Natta 146-143 dopo aver sconfitto la compagna di squadra Irene Franchini (142-141) e la vietnamita Chau Kieu Oanh 143-141. Prima di eliminare Tonioli, la statunitense Van Natta ha estromesso dalla corsa alle medaglie anche Sara Ret (141-138), la giovane compoundista italiana nel turno precedente aveva sconfitto la kazaka Viktoriya Lyan 140-139.

NESPOLI FERMATO AI QUARTI
 – La corsa di Mauro Nespoli si ferma ai quarti di finale per una questione di millimetri. Sconfitta che gli vale il 5° posto conclusivo. L’ultimo match dell’azzurro si conclude allo shoot off contro uno dei maestri dell’arco mondiale, Brady Ellison che elimina l’olimpionico italiano 6-5 (9-9*). La corsa di Nespoli fino a quel punto era stata esaltante con le vittorie contro il campione in carica a Shanghai, l’olandese Steve Wijler (6-2), e il successo sul coreano, numero 6 del tabellone, Im Dong Hyun (6-4).

I RISULTATI A SQUADRE – L’Italia dell’arco olimpico maschile formata da Nespoli, Pasqualucci e Tonelli perde allo shoot off il quarto di finale contro gli Stati Uniti (Ellison, Requa, Williams), il punteggio finale è di 5-4 (28-28*). Si ferma allo stesso punto la squadra femminile composta da Andreoli, Boari e Landi sconfitta 5-1 da Taipei (Lei, Peng, Tan).
Nel compound al maschile sono ancora gli Stati Uniti e ancora le frecce di spareggio dei quarti di finale a interrompere la corsa dell’Italia. Pagni, Pagnoni e Simonelli vengono sconfitti da Gellenthien, Schaff e Wilde 235-235 (29-30). Esce di scena agli ottavi la squadra femminile Tonioli, Franchini, Ret dopo il 233-226 dell’Olanda (Couwenberg, De Laat, Vermeulen).

IL PROGRAMMA – Nella notte a Shanghai terzultima giornata di gare tutta dedicata ai mixed team. Nell’olimpico Andreoli e Tonelli sfideranno l’Indonesia (Choirunisa, Ega Agatha), nel compound toccherà a Tonioli e Pagnoni affrontare la Francia (Deloche, Dodemont).



FotoGallery