Tirreno-Adriatico, braccia al cielo in memoria di Scarponi! Mikel Landa trionfa a Sassotetto: classifica stravolta [FOTO]

  • LaPresse / Gian Mattia D'Alberto

    LaPresse / Gian Mattia D'Alberto

  • LaPresse / Gian Mattia D'Alberto

    LaPresse / Gian Mattia D'Alberto

  • LaPresse / Gian Mattia D'Alberto

    LaPresse / Gian Mattia D'Alberto

  • LaPresse / Gian Mattia D'Alberto

    LaPresse / Gian Mattia D'Alberto

  • LaPresse / Gian Mattia D'Alberto

    LaPresse / Gian Mattia D'Alberto

  • LaPresse / Gian Mattia D'Alberto

    LaPresse / Gian Mattia D'Alberto

  • LaPresse / Gian Mattia D'Alberto

    LaPresse / Gian Mattia D'Alberto

  • LaPresse / Gian Mattia D'Alberto

    LaPresse / Gian Mattia D'Alberto

  • LaPresse / Gian Mattia D'Alberto

    LaPresse / Gian Mattia D'Alberto

  • LaPresse / Gian Mattia D'Alberto

    LaPresse / Gian Mattia D'Alberto

  • LaPresse / Gian Mattia D'Alberto

    LaPresse / Gian Mattia D'Alberto

  • LaPresse / Gian Mattia D'Alberto

    LaPresse / Gian Mattia D'Alberto

  • LaPresse / Gian Mattia D'Alberto

    LaPresse / Gian Mattia D'Alberto

  • LaPresse / Gian Mattia D'Alberto

    LaPresse / Gian Mattia D'Alberto

  • LaPresse / Gian Mattia D'Alberto

    LaPresse / Gian Mattia D'Alberto

/

Mikel Landa vince la quarta tappa della Tirreno-Adriatico battendo Bennet, Majka e Aru. Damiano Caruso nuovo leader della classifica generale

Mikel Landa della Movistar ha conquistato la tappa regina della Tirreno-Adriatico. Il ciclista della Movistar ha lottato con Sam Bennet della LottoNL Jumbo, Rafal Majka della Bora Hansgrohe e Fabio Aru dell’UAE Team Emirates nei chilometri finali della frazione. Il ciclista spagnolo è riuscito a mantenere sangue freddo durante l’ultima salita e ha atteso che gli avversari facessero gli scatti. Prima Aru e poi Bennet hanno provato ad attaccare il gruppetto ma senza riuscirci. Ad un chilometro dal traguardo, Geraint Thomas ha subito un problema con la catena e ha perso la maglia azzurra. Male Chris Froome che è crollato nei chilometri finali a causa dell’enorme sforzo realizzato ieri. Nuovo leader della generale è Damiano Caruso della BMC che ha recuperato tutti i secondi di svantaggio sul gallese del Team Sky. Per l’italiano è la seconda vola che vestirà la maglia di leader della classifica della Tirreno-Adriatico. Ecco le parole di Mikel Landa alla Rai al termine della tappa:

“sapevamo che la salita era dura e ho aspettato cosa facevano gli altri e poi ho provato ad attaccare io. Sono lontano in classifica e non avevo nulla da perdere e alla fine ho vinto la tappa”

Leggi anche —> Tirreno-Adriatico, 2018 sfortunato per Dumoulin: l’olandese costretto al ritiro! Ecco cosa è successo 

Ordine d’arrivo della quarta tappa della Tirreno-Adriatico: 
1 Mikel Landa (Movistar) 6h22’13”;
2 Rafal Majka (Bora-Hansgrohe) +0″;
3 George Bennett (LottoNL-Jumbo) +0″;
4 Fabio Aru (UAE Emirates) +6″;
5 Ben Hermans (Israel Cycling Academy) +6″;
6 Tiesj Benoot (Lotto Soudal) +0:06″;
7 Romain Bardet (AG2R La Mondiale) +6″;
8 Wilco Kelderman (Sunweb) +6″;
9 Adam Yates (Mitchelton-Scott) +0:06″;
10 Rigoberto Uran (Education First-Drapac) +6″.

Classifica generale dopo la quarta tappa della Tirreno-Adriatico

1 Damiano Caruso (BMC Racing) 17h14’49”;
2 Wilco Kelderman (Sunweb) +11″;
3 Mikel Landa (Movistar) +20″;
4 Geraint Thomas (Sky) +26″;
5 Rigoberto Uran (Education First-Drapac) +31″;
6 George Bennett (LottoNL-Jumbo) +33″;
7 Davide Formolo (Bora-Hansgrohe) +34″;
8 Tiesj Benoot (Lotto Soudal) +36″;
9 Domenico Pozzovivo (Bahrain Merida) +41″;
10 Jaime Roson (Movistar) +44″.

FotoGallery