Napoli mette la freccia, tris e primato: Torino schiantato, la Serie A ha una nuova capolista [FOTO]

  • LaPresse/Fabio Ferrari

    LaPresse/Fabio Ferrari

  • LaPresse/Fabio Ferrari

    LaPresse/Fabio Ferrari

  • LaPresse/Fabio Ferrari

    LaPresse/Fabio Ferrari

  • LaPresse/Fabio Ferrari

    LaPresse/Fabio Ferrari

  • LaPresse/Fabio Ferrari

    LaPresse/Fabio Ferrari

/

Tutto troppo facile per il Napoli che passeggia contro il Torino: Koulibaly, Zielinski e Hamsik schiantano i granata. Non serve a nulla la rete di Belotti

Il Napoli è tornato, a vincere e a guidare la classifica. Dopo il passaggio a vuoto delle ultime due gare (ko con la Juve e pari con la Fiorentina, zero gol segnati), la banda Sarri domina al Grande Torino: 3-1 il finale ma partita gia’ decisa nella prima mezz’ora. E, complice il ko dell’Inter con l’Udinese, i partenopei ritrovano la vetta. Un successo netto quello degli azzurri, con Sarri che si permette di lasciare in panchina il recuperato Insigne per 70 minuti, confermando Zielinski nel tridente offensivo. Il Torino, dove Berenguer va ad affiancare Belotti e Iago Falque mentre Ljajic e Niang sono le carte che Mihajlovic può giocarsi a gara in corso, capitola già dopo 4 minuti: angolo dalla sinistra, Allan la spizza e Koulibaly è pronto a insaccarla di testa. Il Toro prova a riorganizzarsi ma dietro soffre e al 25′ arriva il raddoppio, stavolta firmato da Zielinski, che sull’imbucata di Jorginho sfrutta al meglio il vuoto lasciato in mezzo dalla difesa granata e a tu per tu con Sirigu non sbaglia.

In campo solo Napoli e alla mezz’ora ecco anche il tris firmato da Hamsik su assist di Mertens: rete numero 115 in maglia azzurra per il centrocampista slovacco che eguaglia il record di Diego Armando Maradona come miglior cannoniere nella storia del club. Nel finale di tempo una chance per il Toro: Iago Falque premia l’inserimento in area di Baselli che pero’ colpisce male. Nella ripresa Mihajlovic tenta il tutto per tutto con Ljajic per Valdifiori ma sono sempre i partenopei a fare la gara, con Hamsik che da fuori sfiora la doppietta in almeno un paio d’occasioni. In mezzo un colpo di testa pericoloso di Nkoulou, poi al 18′ ritrova il gol Belotti sul quale Reina ci mette pero’ del suo. Entra anche Niang per Berenguer, Molinaro salva su Allan, Iago spreca una buona chance con un Toro che va crescendo. Sarri butta dentro Insigne e al 32′ Mertens manca clamorosamente il poker, scivolando a due passi dalla porta. Ma poco importa, anche quest’anno il Torino va a lezione dal Napoli: la serie A ha una nuova vecchia capolista. (ITALPRESS).



FotoGallery