Superlega, nell’emozionante derby lombardo la Revivre Milano ha la meglio sul Gi Group Monza

  • Foto: S. Tassinari

    Foto: S. Tassinari

  • Foto: S. Tassinari

    Foto: S. Tassinari

  • Foto: S. Tassinari

    Foto: S. Tassinari

  • Foto: S. Tassinari

    Foto: S. Tassinari

  • Foto: S. Tassinari

    Foto: S. Tassinari

  • Foto: S. Tassinari

    Foto: S. Tassinari

  • Foto: S. Tassinari

    Foto: S. Tassinari

  • Foto: S. Tassinari

    Foto: S. Tassinari

  • Foto: S. Tassinari

    Foto: S. Tassinari

  • Foto: S. Tassinari

    Foto: S. Tassinari

  • Foto: S. Tassinari

    Foto: S. Tassinari

  • Foto: S. Tassinari

    Foto: S. Tassinari

  • Foto: S. Tassinari

    Foto: S. Tassinari

  • Foto: S. Tassinari

    Foto: S. Tassinari

/

Andrea Giani, Nimir Abdel-Aziz e Matteo Piano commentano l’esordio casalingo  vittorioso per la formazione meneghina contro la squadra maschile del Consorzio Vero Volley

I ragazzi di coach Giani sono riusciti ad avere la meglio sui cugini del Gi Group per 3-1 mettendo a segno un’altra importante vittoria dopo quella conseguita domenica scorsa contro la corazzata trentina.

C’era grande attesa per la sfida tra le due squadre che, pur avendo interrotto il proprio cammino nella Del Monte Coppa Italia, stanno dimostrando di avere molto da dire e da dare in questa SuperLega 2017/18.

Anche i monzesi erano infatti reduci da una vittoria nella prima giornata di campionato contro la Biosì Indexa Sora.

Si è trattato di un match davvero equilibrato in cui l’efficacia in battuta si è rivelata fondamentale per spostare l’ago della bilancia. Da segnalare l’importante prestazione dell’opposto della Revivre Abdel-Aziz, MVP con 28 punti realizzati, il cui contributo è stato decisivo sia in battuta che in attacco. Non tutti forse sanno che il nazionale olandese aveva iniziato la propria carriera  come palleggiatore, cambiando  ruolo  e diventando schiacciatore/opposto solo recentemente, su suggerimento dell’ allenatore dello Stade Poitevin  di Poitiers, squadra in cui ha militato dal 2015. Un consiglio davvero prezioso perché, al momento, Abdel-Aziz si ritrova ad essere tra i migliori  attaccanti della SuperLega.

Fra i monzesi è invece spiccato lo schiacciatore tedesco Hirsch il quale, in un momento in cui la propria squadra stava perdendo per 2 set a 0, è riuscito a trovare lucidità, convinzione e grinta inanellando un tris di ace, continuando a martellare in attacco e assicurando  la vittoria del terzo parziale al Gi Group.

Dopo un avvio di primo set in cui nessuna delle due squadre era riuscita a macinare un vantaggio significativo, la svolta è stata impressa da tre punti consecutivi realizzati dai meneghini, sul 15-13 a favore del Gi Group, con un bell’attacco di Abdel-Aziz e due ace di Schott, che hanno fatto esplodere i tanti tifosi presenti al  Palayamamay di Busto Arsizio. La Revivre è quindi riuscita ad essere più concreta in attacco e precisa a muro e a chiudere il primo parziale (25-20). Lo show dell’attaccante olandese è proseguito anche nel secondo set, con 3 ace consecutivi e 11 punti realizzati che hanno messo in difficoltà la tenuta della formazione monzese in cui però Dzavoronok, Finger e Botto hanno continuato con pazienza a ricostruire in attacco e ad avvicinarsi pericolosamente anche se lo sprint finale di Klinkerberg e  dell’ opposto di Revivre ha assegnato il set a Milano (25-23).

Nel terzo set i i ruoli si sono ribaltati: Monza si è dimostrata più efficace in battuta e in attacco grazie a Hirsch e Dzavoronok e anche  muro con Beretta imponendosi per 20-25. Nel quarto parziale si è di nuovo combattuto molto da entrambi i lati del campo: in quello monzese Hirsch ha continuato a martellare con Botto e Beretta pronti a cogliere le occasioni mentre in quello meneghino si sono fatti rivedere i guizzi di Abdel-Aziz in attacco e al servizio con Klinkenberg bravo a chiudere con un ace sul 25-21.

Commento di Andrea Giani (allenatore di Revivre Milano) per Sport Fair:  Stasera abbiamo fatto il nostro, soprattutto in battuta e in attacco e siamo stati bravi fino al secondo set. Nel terzo set non mi siamo piaciuti perché abbiamo, di fatto, sprecato una buona opportunità per chiudere la partita. Questa è una squadra giovane e proprio per questo c’è ancora tanto margine di crescita e miglioramento; bisognerà lavorare ancora tanto; l’obiettivo è certo quello dei play off ma, appunto, ci sarà un duro lavoro da fare

Commento di Nimir Abdel Aziz (attaccante di Revivre e MVP del match) per Sport Fair: Il problema è stato il 3° set perché stavamo andando bene; purtroppo però Monza è una squadra forte e ben organizzata e ci aspettavamo che non sarebbe stata facile; quindi una scivolata può essere comprensibile ; siamo però stati bravi a chiudere al quarto set perché per noi era davvero importante riuscire a vincere stasera

Commento di Matteo Piano (capitano della squadra di Revivre) per Sport Fair: Mi fa davvero piacere vedere quante persone sono venute stasera a vederci perché significa che siamo una squadra che piace. Sono anche soddisfatto per come ci stiamo amalgamando e per come stiamo lavorando insieme. Come squadra sono due i nostri punti di forza: il fatto che ci aiutiamo molto nei momenti di difficoltà e, dal punto di vista tecnico, la battuta, che, per ora, funziona!

Revivre Milano – Gi Group Team Monza 3-1 (25-20, 25-23, 20-25, 25-21)
Revivre Milano:
 Sbertoli 3, Schott 6, Averill 8, Abdel-Aziz 28, Klinkenberg 16, Piano 2; Fanuli (L). Daldello, Galassi 1, Preti, Cebulj. N.E. Piccinelli (L), Tondo. All. Giani
Gi Group Team Monza: 
Shoji 2, Botto 12, Buti 5, Finger 5, Dzavoronok 12, Beretta 8; Rizzo (L). Walsh, Langlois, Terpin, Hirsch 15. N.E. Arasomwan, Brunetti. All. Falasca.

NOTE
Arbitri: 
Tanasi Alessandro, Zavater Marco
Durata set: 22’, 25’, 36’, 26’. Totale 1h49’
Revivre Milano: battute vincenti 6, sbagliate 11, muri 5, errori 16, attacco 58%
Gi Group Team Monza: battute vincenti 6, sbagliate 12, muri 3, errori 21, attacco 55%
Impianto: PalaYamamay di Busto Arsizio
MVP: Abdel-Aziz (schiacciatore Revivre Milano)

 

FotoGallery