Troppa Roma per l’Udinese: i giallorossi passeggiano all’Olimpico, 3-1 il finale [FOTO]

  • LaPresse/Alfredo Falcone

    LaPresse/Alfredo Falcone

  • LaPresse/Alfredo Falcone

    LaPresse/Alfredo Falcone

  • LaPresse/AS Roma/Fabio Rossi

    LaPresse/AS Roma/Fabio Rossi

  • LaPresse/AS Roma/Fabio Rossi

    LaPresse/AS Roma/Fabio Rossi

  • LaPresse/AS Roma/Fabio Rossi

    LaPresse/AS Roma/Fabio Rossi

  • LaPresse/Alfredo Falcone

    LaPresse/Alfredo Falcone

  • LaPresse/Alfredo Falcone

    LaPresse/Alfredo Falcone

  • LaPresse/AS Roma/Fabio Rossi

    LaPresse/AS Roma/Fabio Rossi

  • LaPresse/AS Roma/Fabio Rossi

    LaPresse/AS Roma/Fabio Rossi

/

La Roma passeggia contro l’Udinese, tutto troppo facile per la formazione allenata da Di Francesco: segna Dzeko, doppietta El Shaarawy. Perotti sbaglia un rigore nel finale

Roma-Udinese, il commento – Nessun problema per la Roma di Eusebio Di Francesco nel primo anticipo della sesta giornata di campionato. Sotto il sole dello stadio Olimpico i giallorossi superano 3-1 l’Udinese e salgono a quota 12 punti in classifica, dovendo però ancora recuperare la partita sul campo della Sampdoria. Match a senso unico sin dai primi minuti. Il tiro di Jankto deviato in angolo da Alisson dopo neppure trenta secondi sembrava poter presagire qualche difficoltà per la Roma, che invece prende subito in mano il gioco e al 12′ trova il gol del vantaggio: Nainggolan vince due contrasti al limite dell’area avversaria e libera Dzeko, freddo nella conclusione con un sinistro imprendibile per Bizzarri, schierato da Delneri al posto del giovane Scuffet.

Roma-Udinese, il commento – La Roma, disposta da Di Francesco con l’abituale 4-3-3 ma Perotti nell’insolita posizione di ala destra, trova tanto spazio sulle fasce nonostante il lavoro in ripiegamento di De Paul e soprattutto Lasagna, che spesso si abbassa a sinistra per arginare Florenzi senza pero’ riuscirci. E allora per i giallorossi piovono occasioni: al 15′ Dzeko ci prova ancora col sinistro, quattro minuti dopo El Shaarawy spreca un’ottima opportunita’ sbagliando la mira con il colpo di testa. Ma per il Faraone è solo questione di tempo: superato lo spavento per l’occasione concessa a Maxi Lopez, dimenticato dalla difesa giallorossa al 29′ ma incapace di calciare con forza da distanza ravvicinata, sul capovolgimento di fronte El Shaarawy trova la deviazione vincente sull’assist di Dzeko da sinistra.

Roma-Udinese, il commento – E al 45′ il Faraone chiude definitivamente i giochi sfruttando al meglio il pasticcio di Stryger Larsen, che dimentica il pallone nei pressi della propria area piccola e permette l’inserimento vincente dell’esterno giallorosso. Dopo l’intervallo Delneri manda in campo Pezzella e Fofana per Lasagna e Barak con l’obiettivo di riequilibrare l’Udinese, ma la partita ormai è decisa. Per la Roma la ripresa si trasforma cosi’ in un allenamento agonistico in vista della sfida di Champions in programma martedì pomeriggio sul campo del Qarabag, match già decisivo per il cammino giallorosso in Europa.

Roma-Udinese, il commento – La squadra di Di Francesco controlla i ritmi anche se concede qualcosa all’Udinese: al 54′ Stryger Larsen prova a farsi parzialmente perdonare con un bell’inserimento nell’area avversaria, ma il suo sinistro e’ impreciso; al 75′ ci vuole un bel riflesso di Alisson per respingere la conclusione di Bajic dal dischetto del rigore; sul corner successivo la squadra di Delneri e’ anche sfortunata perche’ il colpo di testa di Nuytinck finisce sulla traversa. Dall’altra parte il nuovo entrato Defrel avrebbe l’occasione per calare il poker ma si fa ipnotizzare da Bizzarri, già attento in precedenza su Dzeko. Nei minuti finali, quando tutto sembra già finito, la partita torna all’improvviso a vivacizzarsi: al minuto 89 Perotti calcia sul palo un rigore da lui stesso procurato, pochi secondi dopo Stryger Larsen beffa la difesa giallorossa regalando all’Udinese l’inutile gol della bandiera. Finisce 3-1 e la Roma torna ad avvicinarsi alle zone alte della classifica, in attesa delle altre big.

FotoGallery