Aston Martin Valkyrie: la F1 stradale realizzata con la Red Bull guadagna nuovi dettagli da urlo [GALLERY]

/

La Aston Martin Valkyrie,  prima F1 stradale realizzata dalla Casa di Gaydon e la Red Bull si svela nella sua ultima evoluzione

A partire dalla prima presentazione della hypercar Aston Martin Valkyrie svoltasi nel luglio del 2016, Aston Martin e la Red Bull Advanced Technologies  hanno lavorato intensamente per sviluppare ulteriormente l’aerodinamica, lo stile e l’abitacolo di questa incredibile automobile. Il Costruttore inglese ha quindi diffuso una nuova galleria di immagini che immortala l’ultima evoluzione della Valkyrie che dovrebbe risultare molto simile al modello che verrà lanciato sul mercato.  Le superfici superiori del corpo della cabina di guida a forma di lacrima ei contorni della vasca  all’interno dell’abitacolo risultano più bassi. Frontale e fondo sono stati ridisegnati per alimentare meglio  d’aria il diffusore posteriore.

Per massimizzare lo spazio interno i sedili sono montati direttamente nella vasca, con gli occupanti che adottano una posizione  dei piedi  che ricorda quella delle vetture da corsa di Formula 1 e Le Mans, assicurando che il conducente e il passeggero siano estremamente sicuri, perfettamente supportati e si sentano completamente uniti con l’auto. Cinture con attacco a quattro punti vengono forniti di serie, mentre un attacco a sei punti sarà offerto a coloro che intendono guidare la vettura in pista.

Il team di Aston Martin Design desiderava mantenere le distrazioni al minimo e far concentrare al massimo il guidatore sulla strada da percorrere. A tal fine tutti i dispositivi di comando sono situati sul volante, con tutti le informazioni visualizzate su un display OLED. Il volante è anche staccabile, sia per aiutare l’ingresso e l’uscita, sia per essere un dispositivo di sicurezza aggiuntivo.

FotoGallery