I segreti di Cristiano Ronaldo: “vi svelo com’è nato il ‘siuuu!’. Avrei voluto giocare con un calciatore che non c’è più…”

Marco Alpozzi/LaPresse

Dalla stima verso Eusebio all’esultanza ‘siuuu’: Cristiano Ronaldo rivela alcuni particolari dettagli legati alla sua carriera

Cristiano Ronaldo è uno dei calciatori più amati della storia. I suoi tifosi, complice le infinite possibilità di internet e l’utilizzo dei social, sanno quasi tutto del proprio beniamino. In una recente intervista a ‘Soccer.com’, il campione portoghese ha però rivelato dei particolari dettagli sulla sua carriera e sulla sua celebre esultanza: “ci sono tanti grandi giocatori con cui mi sarebbe piaciuto giocare, ma se devo sceglierne uno, allora dico un mio connazionale che purtroppo non c’è più. Dico Eusebio, uno dei simboli del Portogallo, una persona incredibile, un esempio per tutti noi, sarebbe stato bello giocare con lui in nazionale. Il gol più bello della mia carriera? Difficile sceglierne uno, ne ho fatti circa 700, opto per la risposta più semplice e dico l’ultimo e il prossimo, perchè per me tutti i gol sono importanti. Il mio ‘Siiuuu’ dopo ogni gol? E’ nato in maniera naturale, eravamo negli States, giocavamo contro il Chelsea, ho segnato, ho fatto un salto e ho urlato quel ‘Siuuu’, da allora ho continuato a farlo anche perchè quando incontro i tifosi mi ripetono quell’urlo”.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
About Mirko Spadaro (16489 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 9 agosto 1993 è un esperto di basket e calcio, ama tutti gli sport a 360 gradi. Scrive su SportFair dal 2016


FotoGallery