MotoGp – Screzi in pista tra Marquez e Rins a Brno, Alex non le manda a dire a Marc: “non ha rispetto!”

rins AFP/LaPresse

Rins duro contro Marc Marquez: le parole dello spagnolo della Suzuki dopo gli screzi in pista col connazionale della Honda

Con Marc Marquez non ci si annoia mai: lo spagnolo della Honda ha conquistato una stratosferica pole position oggi a Brno nonostante le condizioni complicate dell’asfalto in Repubblica Ceca, ma è stato anche lo screzio con Rins a rendere il sabato pomeriggio ceco ancora più bollente.

rins

AFP/LaPresse

I due spagnoli hanno incrociato diverse volte le loro traiettorie per poi toccarsi, successivamente Marquez è passato nuovamente davanti con una staccata aggressiva ed i due piloti si sono punzecchiati anche in pitlane. Rins non le ha mandate a dire al suo rivale: “sicuramente ora Marc è un passo avanti rispetto a tutti gli altri. Ha messo la gomma slick ed è stato super veloce. Ma penso che non abbia rispetto per gli altri piloti. Guida a modo suo e va per la sua strada. Alla curva 5 è andato un po’ largo e dietro di lui c’eravamo io e Miller. Si è girato ed ha visto che eravamo lì. Ha fatto passare Jack, ma poi si è rimesso in traiettoria e sinceramente mi ha disturbato. Stavo spingendo, non ero super veloce, ma stavo spingendo, quindi nella curva successiva a sinistra ho provato a fare la mia linea. Lui ha aperto un po’ la porta e sono entrato. Ci siamo toccati, ma penso che sia colpa sua: se stai andando piano, devi aprire la porta e basta, no?“, ha affermato Rins.

rins

AFP/LaPresse

Poi all’ultima curva ha staccato forte per superarmi e quando siamo entrati ai box ero di nuovo davanti io. Io stavo andando dritto e lui non aveva spazio per starmi accanto. Fossi stato in lui, avrei tolto il gas. Alla fine eravamo nei box. Non è la prima volta. Tutti conosciamo Marquez e tutti sappiamo che ha un talento incredibile. Marc ama giocare a questo gioco ed entrare nella testa dei suoi rivali. Nel mio caso, però, sono molto tranquillo. Dico la verità e basta. Io vorrei guidare da solo e basta. Sicuramente se stessi lottando con lui per il Mondiale, proverei a fare qualcosa, ma lui è 80 punti davanti a me. Forse ha paura, non lo so!“, ha concluso lo spagnolo della Suzuki.

SCARICA L’APP DI SPORTFAIR PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NOTIZIE: 

>> Per iOS

>> Per Android 

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
About Rita Caridi (34114 Articles)
Nata a Reggio Calabria il 18 giugno 1990 ama tutti gli sport, con un focus particolare sui motori e la pallacanestro. Scrive su SportFair dal 2015


FotoGallery