Formula 1 – Verstappen la tocca piano: “dispiace per Gasly, ma non mi interessa chi sia il mio compagno di scuderia”

photo4/Lapresse

Max Verstappen taglia corto sulla ‘retrocessione’ di Gasly in Toro Rosso: il pilota olandese ha spiegato di non avere interesse in chi sia il suo compagno di scuderia, l’importante è che porti punti utili alla Red Bull

In casa Red Bull si pensa in grande. La scuderia di Milton Keynes aveva l’intenzione di consolidare la sua terza posizione nel Mondiale dietro Mercedes e Ferrari, ma i risultati ottenuti da Max Verstappen, nonostante una monomoposto meno performante delle due rivali, possono far alzare l’asticella. Per questo motivo, per il finale di stagione, il deludente Pierre Gasly verrà rimpiazzato da Alex Albon, nella speranza di accumulare più punti possibili con la nuova coppia e magari rilanciarsi in ottica costruttori.

La ‘bocciatura’ di Gasly ha destato grande sorpresa in molti, ma non in Max Verstappen che in un solo colpo ha liquidato l’ex compagno dando un benvenuto tutt’altro che caloroso al nuovo arrivato Albon. Ai microfoni del De Telegraaf Verstappen ha spiegato: “certo, è un peccato per Pierre, ma non mi interessa chi sia il mio compagno di squadra. Si tratta di ottenere prestazioni migliori dalla seconda vettura del team per fare più punti per il team“.

SCARICA L’APP DI SPORTFAIR PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NOTIZIE: 

>> Per iOS

>> Per Android 

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
About Mirko Spadaro (16489 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 9 agosto 1993 è un esperto di basket e calcio, ama tutti gli sport a 360 gradi. Scrive su SportFair dal 2016


FotoGallery