Venezia: a Caorle controlli antidroga a tappeto dei carabinieri (2)

(AdnKronos) – Se per i soggetti arrestati e denunciati per spaccio si prospetta ora un procedimento penale, con pene che vanno da 6 mesi a 4 anni di reclusione, per quelli trovati in possesso di droghe per uso personale (e i loro genitori, se minori) ci sarà la convocazione presso le rispettive Prefetture per l’applicazione delle sanzioni amministrative previste ‘ quali la sospensione della patente di guida, della licenza di porto d’armi, del passaporto e di ogni altro documento equivalente o del divieto di conseguire tali documenti ‘ e, laddove ve ne siano i presupposti, per l’avvio di un programma terapeutico o educativo presso i Servizi per le Dipendenze delle Ausl.
Il Comando Provinciale dei Carabinieri di Venezia assicura che l’attività di controllo del territorio e le specifiche attività di contrasto alle violazioni in materia di stupefacenti, ovviamente, proseguiranno incessanti a Caorle come in tutte le principali località turistiche della provincia, dove è necessario assicurare ai vacanzieri di godere in sicurezza le meritate ferie, lontani dai rischi connessi all’uso di stupefacenti e all’abuso di alcol che mettono in pericolo non solo la salute degli assuntori ma, spesso, l’incolumità di terze persone poiché spesso associati a pericolose condotte nella circolazione stradale.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...


FotoGallery