Tour de France – La felicità di Giulio Ciccone: “da bambino sognavo la maglia gialla. A fine gara ero arrabbiato perchè…”

AFP/LaPresse

Giulio Ciccone nuova maglia gialla del Tour de France: il ciclista italiano spiega di essersi arrabbiato per il secondo posto odierno, salvo poi esplodere di gioia alla notizia di essere il nuovo leader della corsa

Grande felicità per Giulio Ciccone dopo la conquista della maglia gialla al Tour de France. Pur avendo terminato la corsa odierna in seconda posizione, il ciclista italiano è diventato leader della Grande Boucle. E pensare che al termine della gara, non essendosi reso conto di essere il primo in classifica generale, era solo arrabbiato per l’esito della tappa.

Ai microfoni di Rai Sport Ciccone ha spiegato: “faccio fatica a crederci, è una soddisfazione grandissima: il sogno che avevo fin da bambino. Ero arrabbiato per il secondo posto di oggi, ma quando ho scoperto di aver conquistato la maglia gialla la rabbia è passata. E’ stato ancora più bello perchè a un certo punto pensavo solo alla tappa e dopo l’arrivo ero arrabbiato, non mi ero più interessato alla possibilità della maglia gialla“.

Valuta questo articolo

Rating: 5.0/5. From 1 vote.
Please wait...
About Mirko Spadaro (15893 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 9 agosto 1993 è un esperto di basket e calcio, ama tutti gli sport a 360 gradi. Scrive su SportFair dal 2016
Contact: Website


FotoGallery