MotoGp – Tempo di controlli per Jorge Lorenzo, ma sui social spunta un curioso retroscena [FOTO]

  • Rita Caridi

    Rita Caridi

/

Jorge Lorenzo supera il medical check: sui social spunta un curiosissimo retroscena legato al terapista del maiorchino

E’ in corso la pausa estiva della MotoGp: i campioni delle due ruote stanno approfittando dello stop per godersi un po’ di relax in compagnia di amici, parenti e persone care e per ricaricare le energie in vista della seconda parte della stagione 2019, che ripartirà il 4 agosto da Brno.

Tutti gli appassionati attendono notizie su Jorge Lorenzo, che non ha disputato le ultime due gare a causa delle importanti conseguenze riportate dopo l’incidente nelle Fp1 del Gp d’Olanda, sul circuito di Assen. Riposo forzato per il maiorchino, che dopo una vacanza alle Maldive in compagnia di Tony Arbolino è tornato a casa e, ieri, si è sottoposto ad un controllo medico per capire come evolve la guarigione.

Lorenzo ha pubblicato una foto che lo ritrae seduto su un lettino mentre un medico lo visita: “Medical check”, ha scritto il pilota Honda, postando anche un visto verde, come a voler significare che il controllo è stato positivo. Nelle ore successive alla foto pubblicata da Lorenzo, è stato però il profilo di una famosa blogger ad essere stato inondato di messaggi.

Stiamo parlando di LaRotten, Valentina Schifilliti, amatissima sui social per il suo senso dell’humor e per la sua ironia. Larotten è riuscita ad attirare a sè piano piano sempre più seguaci facendo ‘il verso’ ai personaggi della moda, esilaranti le sue imitazioni di Chiara Ferragni. Successivamente è riuscita a raggiungere uno dei suoi più grandi sogni e a marzo 2019 ha pubblicato il suo primo libro, L’ora del te. Sui social si definisce “Scrittrice per Giunti Editore”.

Ma, cosa c’entra LaRotten con Jorge Lorenzo? Bene, il ragazzo in foto con Jorge Lorenzo, il medico che ieri ha effettuato il “medical check” del maiorchino, è suo marito, Matteo Schlechtleitner, Medico specializzando in medicina fisica e riabilitativa.

Una grande soddisfazione per Matteo e per Valentina, che oggi, nel giorno del compleanno di suo marito, ha voluto dedicargli un post speciale sui social, legato proprio alla foto di ieri con Lorenzo. Un post lungo e pieno d’amore e ammirazione, nel quale LaRotten svela anche un curiosissimo retroscena: “vediamo se riesco a scrivere qualcosa di non eccessivamente smielato. Hem…hem… (niente vocina del cazzo questa volta). Oggi, finalmente, mi raggiungi in età (abbiamo 5 mesi di differenza, posso dire di aver sposato un toy-boy? 🤔) e, nonostante sia il tuo compleanno, stai lavorando per permettere a dei perfetti sconosciuti di festeggiarne tanti altri a loro volta. L’ammirazione che provo per chi, come te, lavora in ambito ospedaliero, è moltissima. L’ammirazione e la stima che provo per te sono incommensurabili. Ami il tuo lavoro, nonostante spesso tu dica “Ma chi cazzo me l’ha fatto fare?”. Ma io ti vedo, vedo il guizzo nei tuoi occhi quando racconti di medicina, l’eccitazione di quando, la sera (o la mattina) dopo il tuo turno, mi chiami per dirmi che hai azzeccato una diagnosi nonostante i sintomi fossero comuni ad altre 850 patologie. E, in diversi casi, la tua tempestività ha davvero salvato vite che stavano per lasciarci. Ma capisco il peso di questa professione, anzi, di questa VOCAZIONE, perché credo che questo sia. Hai dovuto accantonare molte delle tue passioni: le arti marziali, tanto per dirne una, che per te erano vitali. Ma il tempo libero è poco e, purtroppo, hai dovuto fare molte rinunce. Hai aiutato e stai aiutando moltissime persone, me in primis: se anni fa ho accettato la mia malattia lo devo a te che, con costanza e perseveranza, mi hai fatto capire che posso condurre una vita del tutto normale, seppur con delle accortezze. E non lo hai fatto in quanto medico. Sono sicura che ti attenda un futuro professionale non brillante: accecante. Tantissime ragazze ieri, vedendo questa foto, mi hanno scritto “Rotten, sono orgogliosa io di UCT, figuriamoci tu!”. Ed è così, lo sono in modo smisurato. Perché? Perché tifi Valentino, ma hai impostato terapie a Lorenzo perché si rimetta il prima possibile 😂😂😂 e non so quanti lo avrebbero fatto. Scherzi a parte, anche in questo caso hai applicato il tuo, ormai celeberrimo, mantra. Sono sicura tu l’abbia sussurrato tra te e te quando hai visto arrivare Jorge in PS: “Teo, scegli tu che tipo di medico vuoi essere!”. Auguri tesoro mio. ❤️”. 

Queste le parole di LaRotten, che esaltano la professionalità di suo marito, che nonostante l’amore per Valentino Rossi si è messo a disposizione di un suo storico rivale, lavorando sodo per farlo tornare in pista il prima possibile. Chapeau.

Valuta questo articolo

Rating: 3.9/5. From 29 votes.
Please wait...
About Rita Caridi (34058 Articles)
Nata a Reggio Calabria il 18 giugno 1990 ama tutti gli sport, con un focus particolare sui motori e la pallacanestro. Scrive su SportFair dal 2015


FotoGallery