Mafia: processo trattativa, Mannino assolto in appello, ‘Proclamata mia innocenza’/Adnkronos

Palermo, 22 lug. (AdnKronos) – (di Elvira Terranova) – Ancora un’assoluzione per Calogero Mannino, l’ex ministro democristiano, imputato in una tranche del processo d’appello sulla trattativa tra Stato e mafia. Sono le 15.21 quando la Presidente della Corte Adriana Piras, pronuncia, in un’aula semivuota e con una temperatura molto elevata, la sentenza: “In nome del popolo italiano, la Corte d’appello di Palermo, visto l’articolo 599 del codice di procedura penale conferma la sentenza emessa dal gup di Palermo nel 2015 nei confronti di Calogero Mannino”. Lui, l’imputato, non c’è. Ha deciso di restare nella sua abitazione, tra i suoi libri, con la sua famiglia, ad accogliere la sentenza di secondo grado, che arriva dopo un’altra assoluzione. Il reato è di minaccia o violenza a corpo politico dello Stato, lo stesso capo di imputazione per il quale sono stati condannati, in primo grado, altri imputati ‘eccellenti’ come il generale Mario Mori o l’ex senatore Marcello Dell’Utri. Per Mannino no. Per l’ex potenta della Dc è arrivata una nuova assoluzione. Lui si limita d dire poche parole, prima di spegnere il telefono cellulare.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...


FotoGallery