Lega: Di Maio, ‘se sospettassi che hanno preso rubli non ci governerei’

Roma, 18 lug. (AdnKronos) – “Se in questi giorni sto dicendo che il ministro dell’Interno è meglio che vada a riferire in Parlamento non è per al colpevolezza, tutt’altro. Sono stato presidente della Camera per 5 anni e so bene che quando si va a riferire in Parlamento, se si hanno le proprie ragioni, si spegna tutto un’ora dopo. Se non si va si alimentano sospetti”. Lo dice il vicepremier Luigi Di Maio, intervenendo nel corso di una diretta Facebook.
“Se io avessi il minimo dubbio che la Lega ha preso dei rubli russi, non starei al governo con loro, però devono metterci in condizioni di difenderli. Se invece si scagliano contro di noi per coprire” l’affair Metropol, “be’ questo è altamente ingiusto”.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...


FotoGallery