Jaguar I-PACE elettrica – La vita è più semplice che mai grazie al nuovo online calculator e all’app

Il nuovo online calculator e l’app Go I-PACE rendono il possedere una I-PACE elettrica più semplice che mai. L’Online calculator consente ai proprietari di analizzare in modo semplice come diversi fattori incidono sull’autonomia e i costi di gestione

Da oggi possedere una Jaguar I-PACE elettrica è più semplice che mai, grazie ad una serie di nuove funzionalità pensate per un miglior utilizzo e per una migliore gestione dei costi. Il nuovo calculator online per l’autonomia e l’applicazione Go I-PACE contribuiscono a rendere ancora più piacevole guidare una I-PACE elettrica.

Il nuovo online range calculator offre agli utenti una più ampia visione sugli effetti che alcuni fattori come la dimensione degli pneumatici, la temperatura e altre caratteristiche, hanno sui 470 chilometri di autonomia del veicolo (ciclo WLTP).

Rilevando l’utilizzo quotidiano al volante di qualsiasi auto, l’app Go I-PACE, disponibile sia per iPhone che per Android, consente ai potenziali acquirenti di comprendere al meglio come la Jaguar I-PACE potrebbe adattarsi al proprio stile di vita. L’applicazione calcola il potenziale risparmio in termini di costi, la quantità di batteria che sarebbe stata utilizzata in ogni tragitto e il numero complessivo delle ricariche necessarie per coprire la distanza cumulativa percorsa. Tutto questo processo viene eseguito tracciando i dati di viaggio dei singoli utenti attraverso il servizio di localizzazione su uno smartphone.

Rob McKay, Head of e-Mobility Jaguar Land Rover, ha detto: “Utilizzando questi strumenti digitali, gli attuali e i potenziali clienti sono in grado di valutare con grande precisione come la Jaguar I-PACE sia in grado di adattarsi al proprio stile di vita e quali sono i diversi fattori che possono influenzare l’autonomia complessiva del veicolo”.

I dati acquisiti dall’applicazione Jaguar Go I-PACE hanno rivelato che in tutta Europa, l’85% dei proprietari potrebbe coprire il proprio chilometraggio settimanale con al massimo due ricariche complete, mentre il 54% dei possessori necessita solamente di una ricarica ogni sette giorni.

Gli oltre 35.000 tragitti registrati attraverso questa intelligente applicazione per smartphone, hanno mostrato che l’utente medio percorre fino ad un massimo di 345 chilometri settimanali, mentre la media giornaliera si attesta a circa 14 chilometri totali. Con una wall box Jaguar a corrente alternata da 7 kW installata nel proprio domicilio, i guidatori possono arrivare fino all’80% della ricarica in poco più di 10 ore, un sistema questo davvero ideale per la ricarica notturna che viene utilizzato dalla maggior parte dei possessori di veicoli EV.

Una volta collegata la vettura, i proprietari di I-PACE possono anche scegliere l’orario più consono per l’inizio della ricarica, in modo da poter usufruire delle migliori tariffe energetiche disponibili sul mercato.

Joanna Hewitt, Digital Innovations di Jaguar Land Rover, ha detto: “L’applicazione Go I-PACE è stata ideata per dimostrare in che modo possedere un veicolo elettrico può apportare vantaggi ai guidatori, in particolare nella comprensione dell’impatto dell’autonomia nei vari tragitti e della necessaria frequenza di ricarica dell’auto. Analizzando i dati che ci sono pervenuti sino ad ora, è emerso che possedere una I-PACE non è solo conveniente ma anche estremamente pratico.”

La I-PACE è equipaggiata anche con una completa suite di tecnologie intelligenti per l’ottimizzazione dell’autonomia, che comprende un sistema di pre-condizionamento della batteria il quale, una volta collegata la vettura, aumenta o riduce automaticamente la temperatura della batteria per massimizzare l’autonomia prima di ogni partenza.

La Jaguar I-PACE è disponibile con un prezzo di partenza di 82.460 euro ed è configurabile sul sito www.jaguar.it

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
About Rita Caridi (34114 Articles)
Nata a Reggio Calabria il 18 giugno 1990 ama tutti gli sport, con un focus particolare sui motori e la pallacanestro. Scrive su SportFair dal 2015


FotoGallery