Dalla ‘nuova’ Sampdoria all’Inter di Conte, Cassano si sbilancia: “i nerazzurri vinceranno lo scudetto se…”

cassano

L’ex giocatore della Sampdoria ha parlato del futuro societario del club blucerchiato e della prossima corsa scudetto

Antonio Cassano non è un tipo che ama nascondersi, anzi. Ogni volta che gli capita l’occasione, esprime il proprio pensiero, senza temere critiche o repliche piccate.

Ferrero segno rosso

Alfredo Falcone – LaPresse

L’ex giocatore della Sampdoria è stato intervistato dal Secolo XIX per parlare della situazione che vive il club blucerchiato, che potrebbe passare dalle mani di Ferrero a quelle della cordata guidata da Vialli. Sulla questione, Fantantonio sembra avere le idee chiare: “spero che la Sampdoria possa disputare grandissimi campionati per i prossimi mille anni. Però guardate quel che è successo a Zamparini e al Palermo. Non conosco le persone che stanno dietro Vialli e nemmeno i loro programmi. Non sai mai chi arriva quando si parla di fondi speculativi. Vialli so benissimo chi è, ma non credo che ci metta lui i soldi. Ferrero è sicuramente un personaggio particolare, ha dei difetti, ma in cinque anni sportivamente parlando ha mantenuto la Sampdoria a un buon livello. Quando c’è un cambio di società, bisogna avere garanzie e certezze su chi arriva. Di Francesco? E’ un mio grande amico. Una persona fantastica, di compagnia, ironica, piacevole. Me lo aveva fatto conoscere qualche anno fa Totti, al quale è molto legato. Costituirà un valore aggiunto per la Sampdoria. E penso che, dopo essere stato esonerato dalla Roma, accettando la proposta di Ferrero abbia ricevuto delle certezze sul futuro”.

Lapresse

Sull’attuale Serie A, Cassano ha poi sottolineato: “sono cambiate tante panchine, il mercato deve ancora entrare nel vivo. Però, mi espongo già adesso, e dico che se i giocatori dell’Inter riescono a assimilare e capire subito le idee di Conte, potranno puntare allo scudetto. E’ l’unico allenatore che ti fa rendere al massimo dall’inizio alla fine. Se gli altri sbagliano qualcosa, lui vince lo scudetto. Era successo così anche quando io giocavo nel Milan, eravamo la squadra più forte e organizzata, pareggiammo in casa contro Bologna e Fiorentina e lo scudetto se lo cucì sulla maglia la Juve di Conte“.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
About Ernesto Branca (28126 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 6 ottobre 1989, è un appasionato di sport. Laureato nel 2015 in Giurisprudenza, scrive per SportFair dal 2015.
Contact: Website


FotoGallery