Primo giorno di ritiro da incubo per Icardi e Nainggolan, così l’Inter disperde un patrimonio

AFP/LaPresse

Il nuovo allenatore nerazzurro ha escluso dagli allenamenti tattici e dalle partitelle sia Icardi che Nainggolan, ormai fuori dal progetto tecnico

Ciò che gli era stato promesso si è avverato, Mauro Icardi e Radja Nainggolan hanno cominciato a respirare il clima di ‘esclusione’ paventato da Conte e Marotta alla vigilia del ritiro di Lugano.

Nainggolan

Miguel MEDINA / AFP

Già dal primo giorno di allenamenti la situazione è apparsa subito chiara, niente allenamenti e tattici e amichevoli per i due giocatori, fuori dal progetto tecnico del nuovo allenatore nerazzurro, deciso a non contare più né sull’argentino e né sul belga. Nella giornata di ieri, i due esclusi hanno svolto la parte atletica insieme ai propri compagni, Maurito con Longo e Dalbert mentre Radja con il gruppo dei centrocampisti. Nel pomeriggio poi ecco l’atteso allontanamento, con il conseguente spostamento di entrambi in un diverso settore di campo, lontano da quello utilizzato da tutti gli altri per le esercitazioni tattiche. Antonio Conte aveva anticipato a Nainggolan e Icardi la scelta dell’allenamento differenziato, a cui seguirà anche l’esclusione in vista dell’amichevole di domenica contro il Lugano. Insomma, l’Inter non è più il mondo di Radja e Mauro: solo il mercato potrà restituirgli quel sorriso che Conte e Marotta gli hanno tolto.

Valuta questo articolo

Rating: 5.0/5. From 1 vote.
Please wait...
About Ernesto Branca (28097 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 6 ottobre 1989, è un appasionato di sport. Laureato nel 2015 in Giurisprudenza, scrive per SportFair dal 2015.
Contact: Website


FotoGallery