Golf – Open Championship: rimonta importante di Francesco Molinari, davanti la coppia Holmes-Lowry

molinari Foto Richard Morgano - LaPresse

Il golfista italiano guadagna posizioni ed evita il taglio, al contrario di McIlroy e la coppia Woods-Mickelson

Francesco Molinari, campione in carica, ha effettuato un ottimo recupero portandosi dal 94° al 58° posto con 143 (74 69, +1) colpi nel 148° Open Championship, quarto e ultimo major stagionale che si sta svolgendo sul tracciato del Royal Portrush GC (par 71) nella città da cui il circolo prende nome nell’Irlanda del Nord, dove J.B. Holmes (134 – 66 68, -8) è stato raggiunto in vetta da Shane Lowry (134 – 67 67). Ha lo stesso score di Molinari anche Nino Bertasio (72 71), al suo primo torneo del Grande Slam, mentre è uscito al taglio Andrea Pavan, 127° con 149 (73 76, +7), che era al secondo.

La coppia di testa precede di misura gli inglesi Tommy Fleetwood e Lee Westwood (135, -7) e sono a ridosso Justin Rose, quinto con 136 (-6), risalito di undici posizioni – con Cameron Smith e Justin Harding che hanno il medesimo punteggio – quindi Jordan Spieth, che ne ha recuperate 12, e Brooks Koepka, leader mondiale, che invece ne ha perse cinque, ottavi con 137 (-5). Hanno tenuto un bel passo anche Tony Finau e John Rahm, 12.i con 138 (-4), e hanno un colpo in più Dustin Johnson, numero due del world ranking, e Rickie Fowler,18.i con 139 (-3). Un po’ più defilati, ma non certo tagliati fuori, Sergio Garcia e Justin Thomas, 32.i con 141 (-1).

Out McIlroy, Woods e Mickelson – Dopo il disastro del primo giro Rory McIlroy ha espresso il golf dei suoi livelli, ma le sue speranze di rientrare sono rimaste corte di un colpo. Partendo da un “+8” si è fermato sul “+2” (74° con 144 – 79 65) dopo un gran 65 (-6, sette birdie, un bogey). Per la prima volta sono usciti al taglio nello stesso major Tiger Woods, 119° con 148 (+6), e Phil Mickelson, 135° con 150 (+8). Il primo, che ha dichiarato di aver avuto problemi alla schiena e che ha annunciato la sua rinuncia al WGC FedEx St. Jude della prossima settimana, ha provato a rientrare, ma il 70 (-1, quattro birdie, tre bogey) è stato insufficiente. Stessa sorte anche per Jason Day (144 come per McIlroy), e per Bryson DeChambeau, 107° con 147 (+5).

La rimonta di Molinari – Francesco Molinari ha giocato con molta accortezza, senza l’affanno di voler recuperare subito, ma attendendo le occasioni favorevoli. Il primo birdie è arrivato alla buca 7, subito raddoppiato alla 8, con il terzo alla 11. Nelle buche successive ha trovato un bogey alla 17, ma non ha avuto incertezze alla 18 (69, -2). Avrebbe potuto ottenere uno score migliore se un paio di palline non si fossero fermate proprio sull’orlo della buca dopo ottimi putt dalla distanza. Nino Bertasio è andato in altalena con un colpo sopra o sotto par fino alla buca 14 (quattro birdie, quattro bogey), poi nelle ultime quattro ha badato a mantenersi nel par (71) che gli avrebbe garantito di proseguire la gara. Andrea Pavan ha realizzato 76 (+5) colpi con tre birdie, quattro bogey e un doppio bogey. Il montepremi di 10.750.000 dollari,

DIRETTA SU SKY – L’Open Championship viene teletrasmesso da Sky in diretta, in esclusiva e in alta definizione, sul canale Sky Sport The Open (205), con collegamenti ai seguenti orari: sabato 20 luglio, dalle ore 11 alle ore 21; domenica 22 dalle ore 10 alle ore 20.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
About Ernesto Branca (28867 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 6 ottobre 1989, è un appasionato di sport. Laureato nel 2015 in Giurisprudenza, scrive per SportFair dal 2015.


FotoGallery