Volleyball Nations League Maschile – L’Italia manda al tappeto la Bulgaria, percorso netto degli azzurri

Percorso netto per l’Italia nella Pool 10 della Volleyball Nations League. Nella terza e ultima partita gli azzurri battono i padroni di casa della Bulgaria per 3-1 (25-14, 25-20, 23-25, 25-21) e conquistano due posizioni in classifica piazzandosi al terzo posto alle spalle di Iran e Brasile. Per l’avvio di gara questa sera il ct Chicco Blengini sceglie in regia Simone Giannelli, i centrali Davide Candellaro e Matteo Piano, gli schiacciatori Daniele Lavia e Oleg Antonov, l’opposto Giulio Pinali e il libero Fabio Balaso. Tutto facile per gli azzurri che danno prova di carattere e di ottimo gioco. Questa notte la Nazionale Seniores Maschile partirà alla volta dell’Italia dove da venerdì a domenica sarà all’Allianz Cloud di Milano per disputare il quarto round contro Serbia, Argentina e Polonia.

E’ l’equilibrio a caratterizzare l’avvio del terzo e ultimo match della Pool 10 a Varna in Bulgaria (7-7). E’ l’Italia a trovare la prima efficace accelerazione della serata: un muro di Piano fissa lo score sul +3 per gli azzurri (11-8). Giannelli e compagni non perdono il ritmo e allungano ancora arrivando al secondo time out tecnico sul +6 (16-10). La Bulgaria sembra incapace di reagire e gli azzurri possono chiudere agevolmente a proprio favore il primo set (14-25).

Le due formazioni sembrano equivalersi in avvio della seconda frazione che procede pressoché ininterrottamente punto a punto. La pazienza e la tenacia azzurra vengono premiate: sono infatti Giannelli e compagni a trovare lo spunto giusto per il primo allungo con Lavia e Candellaro (19-17). Il time out chiamato dalla Bulgaria non sortisce l’effetto sperato: l’Italia vince anche il secondo set (25-20).

Si parte nuovamente con le due formazioni appaiate che combattono punto a punto (7-7): questa volta è però la Bulgaria con due punti firmati da Sokolov ad arrivare in vantaggio al primo time out tecnico (6-8). Pinali a segno e un muro di Candellaro (9-9) ristabiliscono l’equilibrio rotto immediatamente da un ace di Antonov (10-9). Si riaccende quindi la sfida punto a punto (22-22). La Bulgaria trova lo spunto per l’accelerazione, Antonov annulla il primo set point, ma sono i padroni di casa a chiudere (23-25).

Il primo break del quarto set e targato Bulgaria (1-3). Cavuto sostituisce in campo Lavia; Anzani e Pinali ristabiliscono la parità (3-3). Riparte il punto a punto che ha caratterizzato i set precedenti. Pinali, Giannelli e Antonov sbloccano la situazione e l’Italia può allungare (16-12). Gli azzurri sono bravi a mantenere gli avversari a distanza e chiudere senza patemi set e partita (25-21).

Le dichiarazioni degli azzurri al termine della partita.

DAVIDE CANDELLARO: “Siamo riusciti a vincere tutte e tre le partite del weekend e siamo molto felici Questa probabilmente era la gara più ostica perché il palazzetto era al gran completo e il pubblico ha sostenuto molto la Bulgaria. I tifosi si sono fatti sentire molto e secondo me hanno inciso anche sull’andamento del terzo set. E’ importante trovare la giusta alchimia e questo fine settimana ci ha aiutati molto”.

FABIO BALASO: “E’ andata bene in questo weekend, era quello che speravamo e siamo riusciti nell’impresa. Adesso andiamo a Milano e ci aspettano tre formazioni altrettanto ostiche e di alto livello. Questa sera ci godiamo la vittoria, poi qualche ora di risposo, per tornare in campo ancora più motivati a casa nostra per fare bene”.

GIULIO PINALI: “E’ stata una grande partita questa sera. Siamo riusciti a vincere 3-1 in questo palazzetto pieno e dal tifo caldissimo. Nei giorni scorsi abbiamo fatto altre due gare molto buone contro il Giappone e contro l’Australia, adesso qualche ora di riposo poi testa a Milano”.

CHICCO BLENGINI: “Tre su tre, abbiamo vinto tutte e tre le partite. Sono state tre gare dure, quella di stasera è stata durissima, ma siamo stati molto bravi oggi. Siamo stati bravi a tenere alta la qualità del gioco, a cercare di commettere pochi errori diretti, a giocare con grande pazienza e a resistere a momenti di difficoltà. Abbiamo fatto una grande prestazione in attacco, una buonissima prestazione in ricezione – a parte alcuni momenti – contro una squadra che conosciamo, in casa loro. Era una bella sfida e, aldilà del risultato, credo si siano viste delle cose positive sia dei singoli sia dal punto di vista della squadra: la capacità di riadattarsi, chi è entrato dalla panchina è entrato bene, Pinali ha fatto una buona gara. Questa sera credo si sia visto che la squadra oltre all’impegno e alla dedizione ha fatto alcuni miglioramenti. Come sempre vanno consolidati e spinti in avanti. Ora ci aspettano due weekend altrettanto duri, ma li affronteremo come abbiamo fatto con questo: un giorno per volta cercando di impegnarci, di sfidare il prossimo gradino e di migliorare”.

ITALIA-BULGARIA 3-1

(25-14, 25-20, 23-25, 25-21)

ITALIA: Antonov 13, Candellaro 13, Pinali 14, Lavia 10, Piano 4, Giannelli 4; Balaso (L), Sbertoli, Anzani 3, Raffaelli, Cavuto 1, Russo. Ne: Pesaresi, Nelli. All. Blengini.

BULGARIA: Atanasov 9, Todorov 2, Sokolov 21, R. Penchev 2, Grozdanov 12, Bratoev 2; Karakashev (L), Gotsev 5, Skrimov 1, Seganov 1, N. Penchev 3. Ne: Georgiev, Uchikov, Ivanov (L). All. Prandi.

ARBITRI: Fabrice Collados (FRA) e Philippe Schürmann (LIE).

DURATA SET: 26’, 27’, 32’

ITALIA: 4 a, 17 bs, 10 mv, 22 et.

BULGARIA: 2 a, 19 bs, 4 mv, 36 et.

La classifica generale

1. Iran 8 V 24 Pt, 2. Brasile 8 V 22 Pt, 3 ITALIA 7 V 21 Pt, 4. Russia 7 V 20 Pt, 5. Francia 6 V 19 Pt, 6. Usa 5 V 16 Pt, 7. Polonia 5 V 15 Pt, 8. Serbia 5 V 13 Pt, 9. Argentina 4 V 12 Pt, 10. Canada 4 V 12 Pt, 11. Giappone 4 V 10 Pt, 12. Bulgaria 3 V 7 Pt, 13. Portogallo 2 V 7 Pt, 14 Germania 2 V 5 Pt, 15. Australia 1 V 5 Pt, 16. Cina 1 V 4 Pt.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
About Rita Caridi (33429 Articles)
Nata a Reggio Calabria il 18 giugno 1990 ama tutti gli sport, con un focus particolare sui motori e la pallacanestro. Scrive su SportFair dal 2015
Contact: Website


FotoGallery