Tiro con l’arco – Mondiali: brivido Azzurro per Tokyo2020

Dean Alberga/ DUTCHTARGET

Avanzano le squadre azzurre dell’olimpico. Domani il match decisivo per la qualificazione a Tokyo 2020

Parte bene per l’Italia la seconda giornata dei Campionati Mondiali di Tiro con l’arco a ‘s-Hertogenbosh, in Olanda. Nel primo turno degli scontri diretti a squadre vincono sia le donne che gli uomini (con uno spareggio da brivido): successi di fondamentale importanza perché permettono agli azzurri di lottare domani anche per la conquista dei pass per le Olimpiadi di Tokyo2020. Per essere sicuri di volare in Giappone i terzetti devono arrivare almeno ai quarti di finale.

Scoccate anche le frecce dei primi turni delle eliminatorie individuali dell’arco olimpico: l’Italia resta in gara al maschile con Mauro Nespoli e Marco Galiazzo, al femminile con Tatiana Andreoli e Vanessa Landi. Eliminati, invece, David Pasqualucci e Lucilla Boari.

AZZURRI PIU’ FORTI DEGLI IMPREVISTI…

Il primo passo è stato fatto questa mattina con un brivido per Marco Galiazzo, Mauro Nespoli e David Pasqualucci che hanno avuto la meglio sulla Malesia (Mohamad, Nor Hasrin, Zolkepeli) allo shoot off con il punteggio di 5-4 (27-26).

Dopo i primi due set il match è fermo sul 2-2, gli azzurri stavano dominando la terza volée ed erano a un passo dal portarsi sul 4-2 quando, all’ultimo tiro, si è letteralmente spezzata la cocca sulla freccia di Mauro Nespoli. Sarebbe bastato un 7 per portare la partita in vantaggio e invece la freccia è caduta a terra e l’Italia si è trovata improvvisamente con uno 0 nello score e sotto 2-4. Nella quarta volée agli avversari bastava un punto per ottenere il passaggio del turno: per l’Italia sarebbe significato salutare la possibilità di accedere ai Giochi Olimpici di Tokyo prendendo i 3 pass maschili. Ma gli azzurri non si perdono d’animo e, con la tensione alle stelle, nel quarto set Mauro Nespoli piazza il 10 decisivo all’ultimo tiro che vale la vittoria del parziale (55-54) e il 4-4 che porta diretti allo spareggio. Anche lo shoot off è roba per cuori forti: la Malesia mette dentro un 9-9-8, l’Italia risponde con un 8-9-X che vale il 27-26 e la possibilità di giocarsi domani il pass Olimpico contro la Cina…

Dean Alberga/ DutchTarget

Il Direttore Tecnico Mauro Berruto, al suo esordio Mondiale nel tiro con l’arco, abbraccia i ragazzi e spiega l’accaduto: “E’ andata nel miglior modo possibile perché abbiamo non solo vinto, ma anche allenato una situazione imprevista come questa. Durante l’ultima freccia della terza volée, quando stavamo dominando, è esplosa la cocca della freccia di Mauro Nespoli e così tutto è tornato in gioco. I ragazzi a quel punto hanno reagito ad una situazione difficile e portato a casa il risultato. Sono felice e orgoglioso di quello che hanno fatto, domani ci giochiamo l’obiettivo più grande”.

LE AZZURRE NON LASCIANO SCAMPO ALLA MONGOLIA
Decisamente meno rischi per Tatiana Andreoli, Lucilla Boari e Vanessa Landi che non lasciano scampo alla Mongolia (Altangerel, Bishindee, Ganbold). La sfida è un dominio azzurro e termina 6-0 con i seguenti parziali in favore delle italiane: 55-53, 55-49, 55-51.

I MATCH DI DOMANI VALGONO I PASS PER TOKYO 2020
Domani alle 15,45 la selezione maschile affronterà la Cina (Ding, Feng, Wei) e in caso di vittoria si prenderà tre carte per le prossime Olimpiadi. Alle 16,30 toccherà alle donne sfidare la Gran Bretagna (Bettles, Folkard, Pitman) con lo stesso obiettivo. Se entrambi i terzetti dovessero riuscire a vincere conquisterebbero tutti i posti disponibili per i prossimi Giochi a cinque cerchi.

GALIAZZO, NESPOLI, ANDREOLI E LANDI AVANTI TUTTA

Nella tarda mattinata gli arcieri dell’olimpico sono tornati sulla linea di tiro per i primi scontri diretti individuali. Tra gli uomini vince i primi due scontri e vola ai sedicesimi di finale Marco Galiazzo che prima ha la meglio sull’australiano Taylor Worth per 6-4 e poi si ripete con lo stesso punteggio sul colombiano Andres Piras. Al prossimo turno l’olimpionico azzurro affronterà la testa di serie numero uno del mondo e del tabellone, il coreano Lee Woo Seok.

Fuori dai giochi David Pasqualucci che perde al primo turno lo scontro con lo statunitense Jack Williams per 6-0.
Resta in gara Mauro Nespoli che grazie al sesto posto conquistato ieri al termine delle 72 frecce di ranking round ha avuto accesso diretto ai sedicesimi di finale dove affronterà il turco Samet Ak.

Sono due anche le azzurre che restano in gara nell’arco olimpico individuale. Vanessa Landi batte 6-2 la brasiliana Ane Marcelle Dos Santos e 6-4 la svedese Elin Kattstrom, al prossimo turno se la vedrà con la moldava Alexandra Mirca. Doppio successo anche per Tatiana Andreoli che prima si sbarazza facilmente della cilena Isabella Bassi per 6-0 e poi vince 6-4 contro la Bielorussa Hanna Marusawa. Ai sedicesimi di finale l’azzurra affronterà la francese Audrey Adiceom.  Eliminata al primo turno Lucilla Boari, battuta dall’estone Triinu Lilienthal per 7-3 in un match a dir poco sfortunato, visto che l’azzurra mette a segno due 28 e tre 27, ma l’avversaria è riuscita a fare ancora meglio, per poi abbassare vertiginosamente la media punti nel match successivo.

Le sfide individuali dell’arco olimpico si svolgeranno giovedì 13 giugno dalle ore 15, quando in programma ci saranno tutti gli scontri fino alle semifinali.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...
About Rita Caridi (32767 Articles)
Nata a Reggio Calabria il 18 giugno 1990 ama tutti gli sport, con un focus particolare sui motori e la pallacanestro. Scrive su SportFair dal 2015
Contact: Website


FotoGallery